ESE EUROPEAN SCHOOL OF ECONOMICS NON E' UNIVERSITA' E NON HA IL DIRITTO DI CONFERIRE LAUREE

ESE EUROPEAN SCHOOL OF ECONOMICS NON E'UNIVERSITA'
=B7 Nel Regno Unito, come in Italia, solo le universit=E0
riconosciute possono rilasciare titoli di laurea.
Al riguardo, l'articolo 216 dell'Education Reform Act del 1988
prevede che il Ministro dell'Educazione inglese pubblichi un elenco di
organismi riconosciuti che possono rilasciare titoli aventi valore
nel Regno Unito. Detto elenco, redatto con ordinanza n. 626/93, non
comprende la European School of Economics.
La Ese compare invece nell'elenco degli istituti ( college) ,che non
hanno il diritto di conferire titoli accademici ma solamente di
offrire corsi propedeutici che possono portare al conseguimneto di
titoli accademici di una universit=E0 riconosciuta.
Poich=E9, pertanto, l'ESE non =E8 un'universit=E0 riconosciuta nel suo
paese di origine, non pu=F2 rilasciare titoli di laurea nemmeno nel
Regno
Unito e non puo definirsi "university".
Inoltre avendo succursali in Italia deve rispettare le leggi italiane
che non la autorizzano a definirsi universit=E0.
Il titolo rilascaito agli studenti ESE dalla universit=E0 di
Buckingham,con la quale la ESE ha firmato un accordo di diritto
privato,non =E8 automaticamente riconosciuto in Italia ma deve essere
sottoposto alla procedura prevista dalla legge italiana la cui
competenza spetta alle universit=E0 italiane nell'esercizio della loro
autonomia.
Secondo il Garante ( antitrust) di Roma la ESE su queste questioni
ha ingannato i consumatori ed =E9 stata condannata ad una sanzione
pecuniaria,non avendo poi ottemperato al provvedimento divenuto
definitivo in quanto il ricorso al Tar Lazio della ESE =E8 stato
respinto,=E8 stata condannata per inottemperanza alla sanzione di euro
15'000.
I provvedimenti di condanna possono essere letti sul bollettino
ufficiale nel sito
formatting link

Reply to
mario.tizio
Loading thread data ...
Se e' per quello, neanche tu hai il diritto di rompere i maroni in un gruppo di modellismo, eppure lo fai.
Silvestri, per piacere, potresti piantarla di fracassare gli alettoni qua?
P
Reply to
Piero 'Giops' Giorgi
POLITECNICO DI LUGANO UNIPSA TAR DEL LAZIO : IL NOSTRO SITO INTERNET NON E' INGANNEVOLE Il Tribunale Amministrativo del Lazio, con sentenza n.14210 del 7 novembre 2007 depositata il 31 dicembre 2007 , ha accolto il ricorso della nostra universit=E0 Politecnico di Lugano ed ha annullato il provvedimento n.16494 ed il connesso provvedimento n.16880 IP 20, dell'Autorit=E0 Garante della Concorrenza ed il Mercato, stabilendo che il nostro sito NON E' INGANNEVOLE. Scrive il Tar.......omissis FATTO E DIRITTO "il ricorso n.2931/07 =E8 fondato e va di conseguenza accolto. Con il terzo motivo d'impugnativa,la ricorrente ha contestato la natura ingannevole del messaggio pubblicitario. La doglianza puo essere condivisa Il messaggio,infatti,non appare idoneo ad orientare indebitamente le scelte dei consumatori........ Il messaggio pubblicitario specifica in modo chiaro ed intelligibile che l'universit=E0 =E8 autorizzata all'uso della denominazione ai sensi della normativa di uno stato estero e che sempre ai sensi di detta normativa la sua attivit=E0 =E8 regolata......... La fondatezza di tale censura determina,assorbite le ulteriori doglianze,l'accoglimento del ricorso e,per l'effetto,l'annullamento del provvedimento n.16494 adottato dall'AGCM nell'adunanza del 15 febbraio 2007 PQM Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio,Prima sezione di Roma,previa riunione dei relativi giudizi,cosi provvede sui ricorsi in epigrafe........: accoglie il ricorso n.2931 del 2007 e ,per l'effetto,annulla il provvedimento impugnato Dispone la compensazione delle spese di giudizio tra le parti Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall'Autorit=E0 amministrativa Cosi deciso in Roma,nella camera di consiglio del 7 novembre 2007 Dott.Pasquale de Lise Presidente Dott.Roberto Caponigro Estensore
Reply to
mario.sempronio

Site Timeline

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.