Ho rivalutato il Kyosho Mad Force...

Non ho mai avuto un' opinione troppo positiva del Kyosho Mad Force... fino
ad oggi.
Mi lasciava molto perplesso la filosofia costruttiva dei suoi ponti rigidi:
in tutti i Bigfoot (d' accordo, oggigiorno si chiamano Monster Truck, ma a
me piace di più il termine Bigfoot...), i ponti rigidi sono ancorati al
telaio mediante 4 puntoni, ecco per esempio le sospensioni del Tamiya TXT-1
(che personalmente ritengo uno dei migliori Bigfoot RC in circolazione):
formatting link
tipo di ancoraggio permette all' assale sia di alzarsi ed abbassarsi,
sia di inclinarsi rispetto al telaio, ed inclinarsi anche parecchio: ecco
ancora un TXT-1 alle prese con delle rocce:
formatting link
le sospensioni del Mad force sono fatte così:
formatting link
potete notare, si tratta di due soli puntoni ancorati rigidamente all'
assale ed ancorati su un perno del telaio, cosicchè va tutto bene se l'
assale si alza e si abbassa rispetto al telaio (tipo atterrando da un
salto), ma se l' assale si inclina (tipo la fotografia del TXT-1 che
scavalca le rocce) questi puntoni devono lavorare in torsione, ed io pensavo
che una sospensione fatta così fosse molto poco libera e che permettesse
all' assale di inclinarsi pochissimo, proprio perchè i puntoni devono
torcersi.
Ma, come dicevo, oggi mi sono dovuto ricredere: per la prima volta ho visto
un Mad Force dal vero; ho fatto un salto al negozio di modellismo e cen' era
uno in vetrina, così ho potuto esaminarlo e toccarlo con mano. La libertà di
movimento delle sospensioni mi ha letteralmente lasciato a bocca aperta.
Saluti.
Reply to
Vyger
Loading thread data ...
Il giorno Sat, 2 Jun 2007 00:28:08 +0200, mentre valutavo come aumentare un pò i db della mia auto, "Vyger" ha detto:
Se vuoi sapere tutto sul twist delle sospensioni e vedere mezzi veramente ben costruiti puoi are un giro qui:
formatting link
Reply to
Marco
io ce l'ho, abito in montagna e ti dico che per quel che costa va benissimo!!!! gli faccio fare certe scalate che anche i miei amici restano increduli quando vedono come si arrampica!!!! sono molto contento!!!
"Marco" ha scritto nel messaggio news: snipped-for-privacy@4ax.com...
Reply to
ibanez
"Marco" ha scritto
Grazie per la segnalazione, ci farò un giro senz' altro. Ciao!
Reply to
Vyger
"ibanez" ha scritto
Ti dirò che, vedendo il Mad Force dal vero, ne sono rimaso affascinato. Le fotografie viste su Internet mi avevano tratto in inganno: mi ero fatto l' idea di un modello non particolarmente valido; ebbene mi sbagliavo alla grande. Nel negozio l' ho visto dal vero, quindi l' ho esaminato e "toccato con mano" e mi è davvero piaciuto. Tra l' altro è un modello proprio "minimo", nel senso che non è di costruzione complicata. Praticamente non c' è nulla: un paio di longheroni, le traverse che li uniscono, 4 puntoni, 2 assali, 4 ammortizzatori, un motore con relativa marmitta, la trasmissione e l' elettronica che governa tutta la baracca. Siccome il detto recita "Ciò che non c' è non si rompe" e nel Mad Force non c' è quasi nulla, sarà difficile rompere qualcosa (poi, intendiamoci, dipende anche dall' uso che se ne fa: se uno gli fa fare salti e capriole tipo Free Style qualcosa finità per rompersi...). Quello che dicevo a proposito delle sospensioni è che sono rimasto stupito dalla libertà di movimento degli assali (mi riferisco all' incilinazione rispetto al telaio, cioè il "Twist"): siccome i puntoni che ancorano gli assali al telaio sevono lavorare in torsione pensavo che gli assali potessero "twistare" pochissimo; pensavo che sarebbe stato come cercare di torcere una pietra... Col Mad Force sul pavimento del negozio di modellismo ho fatto una prova: ho preso una delle ruote davanti ed ho cominciato a sollevarla; mi aspettavo che anche l' altra ruota anteriore si sarebbe sollevata quasi subito e che, per vedere un minimo di twist, avrei dovuto sollevare anche la ruota posteriore del lato opposto. Ed invece io sollevavo la ruota, vedevo gli assali che si inclinavano e le altre ruote restavano appoggiate al pavimento, e mi chiedevo "E quando si stacca dal pavimento l' altra ruota???". Ed ho dovuto alzare parecchio quella ruota prima che anche l' altra ruota si sollevasse. Sono rimasto davvero a bocca aperta. L' unica cosa che non mi piace del Mad Force (e mi stupisco perchè la Kyosho è sempre stata attenta ai particolari) è che i gusci dei differenziali sono fin troppo esposti; ma che cavolo gli costava alla Kyosho di mettere un paracolpi per proteggere i gusci? Mah... Ciao!
Reply to
Vyger

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.