batterie LIPO sui cellulari

una curiosità: i cellulari più recenti hanno delle batterie ai polimeri di
litio anziché agli ioni di litio. come mai non hanno bisogno di accorgimenti
particolari come quelle dei RC ma si ricaricano e usano come quelle di tutti
gli altri telefoni?
Reply to
THE SUN
Loading thread data ...
"THE SUN" ha scritto nel messaggio news:4755da15$0$37206$ snipped-for-privacy@reader3.news.tin.it...
E' una cosa curiosa. Ora la cosa che mi incuriosisce di piu' e' il momento della ricarica, perche' molti caricano il telefono nella notte, o magari lo lasciano scaricare fino all'ultimo (questa cosa penso che l'abbiano evitata con qualche circuito), c'e' anche la questione caricabatterie ecc ecc. Comunque l'introduzione delle lipo non e' stata indolore, dal momento che e' capitato un paio di volte che sono stati ritirati degli stock interi di telefoni (senza contare che ne sono morti gia' un po' per telefoni "misteriosamente" esplosi...).
Reply to
piuma
"THE SUN" ha scritto nel messaggio news:4755da15$0$37206$ snipped-for-privacy@reader3.news.tin.it...
perchè l'utente medio del telefonino non è un esperto e le aziende preferiscono non lasciare loro nessuna discrezionalità nell'utilizzo delle batterie, la cosa deve essere il più "trasparente" possibile.
le pile lipo dei cellulari (come le precedenti LiIon) incorporano nella scatoletta che le avvolge anche un circuito per la ricarica e la scarica corretta.
ciao, pas
Reply to
pasmod
il caricabatterie è identico a quelli vecchi. per la questione della scarica probabilmente hai ragione, e infatti mi è capitata di notare una cosa: ho lasciato per sbaglio che il telefono si scaricasse completamente e si spegnesse durante la notte. di solito con le ioni di litio, quando il telefono si spegne per batteria scarica, basta aspettare qualche minuto a telefono spento affinché poi si riaccenda. con le nuove no, e infatti mi ero scazzato perché pensavo che il telefono fosse rotto :D evidentemente c'è qualche protezione che impedisce che si scarichino del tutto.
la cosa successa recentemente è stato il ritiro in massa di varie BL-5C, ma quelle erano ancora agli ioni di litio.
Reply to
THE SUN
"piuma" ha scritto
Vero; tuttavia la faccenda dei telefonini "misteriosamente" esplosi dipendeva anche dal fatto (adesso non mi ricordo la storia con precisione, avevo sentito qualcosa nei telegiornali) che durante le fasi del viaggio-come si suol dire- "dal produttore al consumatore", qualcuno aveva sottratto dagli stock dei telefonini le batterie buone (per rivenderle) ed aveva installato delle batterie di infimo livello. Così erano cominciati dei "misteriosi" incidenti, con conseguenze anche gravi, e le indagini per accertarne le cause permisero di scoprire questa truffa. Saluti.
Reply to
Vyger
"pasmod" ha scritto
E perchè non fare una cosa del genere anche con le LiPo destinate al modellismo? Non tutti i modellisti sono degli utenti esperti in grado di gestire correttamente la non semplice procedura della ricarica delle LiPo. Io per esempio mi sono sempre definito un "utonto" (non è un errore di battitura: non sono un utente esperto, sono un "utonto") nel campo del modellismo elettrico, perchè non ho nessuna esperienza in questo campo, nè ho mai avuto esperienze dirette con gli automodelli elettrici. Gli unici automodelli elettrici con i quali ho avuto a che fare sono quelli Gig-Nikko che usavo da ragazzino (ve la ricordate la mitica "Turbo Panther"; che nostalgia...). Perchè non creare una linea di batterie LiPo adatta agli "utonti" come il sottoscritto? Mi piacerebbe avvicinarmi alla propulsione elettrica ed alla tecnologia LiPo, ma dopo che ho visto le fiammate che possono sviluppare le LiPo e sapendo che basta anche una minima disattenzione durante il processo di ricarica per provocare fiammate del genere, le LiPo le ho bandite dalla mia vita modellistica. Ecco qualche esempio di fiammate prodotta dalle LiPo:
formatting link
?v=isUHViMaLEg
formatting link
Per carità; non voglio mica rischiare di mandare a fuoco la mia casa. Se in futuro faranno delle LiPo più sicure e che non richiedono cautele particolari per la ricarica (che siano cioè "a prova di utonto") ritornerò sui miei passi, ma per il momento le LiPo restano bandite. Saluti.
Reply to
Vyger
"Vyger" ha scritto nel messaggio news:4756828a$0$16030$ snipped-for-privacy@news.tiscali.it...
Questo circuito già esiste: per quanto riguarda la carica, è la circuiteria/programma presente nei caricabatterie con specifica procedura di carica per le lipo per quanto riguarda la scarica, è la circuiteria/programma presente nei regolatori con specifica soglia di cut off per le lipo
Nel modellismo, causa le alte prestazioni in scarica e la maggiore flessibilità di utilizzo richieste, si preferisce o è necessario avere questo approccio.
Concordo con te che, purtroppo, sono ancora batterie difficili da gestire ma hanno rivoluzionato il volo elettrico. Senza lipo (e brushless) difficilmente avresti visto proliferare mini elicotteri, slowflighters, mini 3d in depron e simili.
ciao, pas
Reply to
pasmod
"pasmod" ha scritto
Hai fatto bene a ribadirlo. A scanso di equivoci tengo a precisare che con questo mio intervento non intendo affatto dire che bisogna buttare via le LiPo e passare ad altri tipi di batterie nè intendo scoraggiare nessuno ad adoperare le LiPo, ci mancherebbe altro... Sono conscio del fatto che le LiPo abbiano rivoluzionato il volo elettrico (ma non solo quello) perchè sono leggerissime ed hanno capacità elevata. Il mio intervento non vuole essere una stroncatura senza appello per le LiPo; ho semplicemente voluto esprimere un mio personalissimo ed opinabilissimo parere, cioè che io personalmente non me la sento di correre dei rischi con questo tipo di batterie. Se in futuro la tecnologia metterà a punto delle LiPo più sicure e più facili da gestire sarò ben felice di avvicinarmi a questo tipo di batterie.
Byez! Vyger
Reply to
Vyger

Site Timeline

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.