Acrobatico Sebino

Sto cercando un acrobatico per motori classe 60 - 90 che voli veramente
bene,
magari anche da costruire completamente.
Cosa mi consigliate ?
Grazie,
Massimo.
Reply to
Massimo Morgia
Loading thread data ...
Io ti consiglio il Laser della sebino, un ottimo modello per motori da 10 cc 2 tempi o 15 cc 4 tempi molto leggero se ovviamente costruito bene) e di buona qualità. Poi lo hai venduto il G91? Ciao "Massimo Morgia" ha scritto nel messaggio news:j_gKb.232282$ snipped-for-privacy@twister2.libero.it...
Reply to
redcoxdgm
"redcoxdgm" ha scritto
mmh... ne ho visti diversi e costruito uno... leggero a conti fatti non direi proprio e nella costruzione bisogna metterci moolto buon senso, altrimenti si incontrano problemi (il mio l'ho spiattellato in seguito ad un mostruoso flutter, poi l'ho ricondizionato quasi come nuovo e... venduto).
a titolo di cronaca, il modello orginale che la Sebino ha poi realizzato in kit, disegnato da un noto aeromodellista, è stato concepito attorno all'OS 120 Surpass, e ogni altro motore che non sia un 120 4T sarebbe un ripiego: basti pensare che un'elica con diametro 11 (tipica misura per un classe 60 2T) soffia praticamente tutta sull'enorme musone del modello, quando si trova orizzontale (posizione nove ed un quarto) uscirà si e no un pollice per parte.
Per andare sul concreto, il mio equipaggiato con rossi R61e risonanza in fusoliera pesava è vero solo 3.5kg, ma poi ho dovuto mettere 7 etti di piombo in punta per ottenere il centraggio desiderato. Sarà il muso corto, sarà l'ala a freccia negativa, oppure la risonanza che correva lungo la fusoliera ma questo è quello che ho riscontrato io.... e mi sembrauna ragione in più per preferire un motore esante davanti.
Insomma, 120-140 4T oppure meglio un altro modello. (imho, ovviamente)
-- Simone
Reply to
§imone
"Massimo Morgia" ha scritto nel messaggio news:j_gKb.232282$ snipped-for-privacy@twister2.libero.it...
Toh!
Nell'oggetto della mail compare già la risposta della mail successiva. Telepatia o goffo tentativo pubblicitario??
Mah. Ma quanto sono malizioso....
Ciao
Roberto
Reply to
bob
uhm...senti senti...ho sentito la parola Flutter associata a un modello Sebino.... la cosa nonmi è nuova! Anche il mio modello l'ho sfasciato perchè + entrato in flutter il piano di coda e si è troncata la fusoliera!
Era un bel Staudacher (bello perchè l'avevo fatto veniciato veramente bene!) Le mie esperienze con i modelli Sebino si sono concluse subito. Nella costruzione bisogna metterci molto del proprio (irrobustire la struttura etc..) e poi alla fine anche se ho cercato di star leggero il modello pesava.....troppo...
Dopo questo modello l'annoscorso mi son comprato un bel U Can DO 3d è un'altro tipo di volo ma come qualità prezzo non ci sono paragoni. Comprando lo Staudacher dela Sebino (il 170 mm di apertura alare) ho bottuato via dei soldi a mio parere...
Ciao!
Reply to
Marcello
E molto errato dire che il flutter sia geneticamente incluso nei modelli della sebino..... se dite questo asserite che non avete grande esperiena nel creare una catena di comando precisa senza giochi e con squadrette buone,uniball etc etc tutti presupposti per evitare i flutter a qualsiasi modello! Io ho costruito 2 laser sebino e posso dire che sono ottimi il primo motorizzato con un K&B 10 cc vecchio stile a travasi dooling che non brilla proprio di potenza e trascinando una 12x6 top flite riuscivo a fare i decolli verticali (modello pesante 2950gr senza un grammo di zavorra!) Devo pero' riconoscere il fatto che la resistenza aerodinamica indotta dal muso è notevole ed è la sola pecca del modello (facilmente risolvibile montando una ogiva molto grossa, come l'aereo vero del resto...) Il secondo era motorizzato con un classico supertigre 15 cc e qui non c'èrano problemi di sorta, ottima resa in tutto. Il discorso baricentro è poi cosa abbastanza semplice io ero solito montare il supporto portaservi in legno a limite con la baionetta, molto ma molto avanti Piani di coda alleggeriti e rivestiti in termoretraibile e controventati, ali alleggerite e rivestite in termoretraibile solo la fusoliera era verniciata. Poi ho sostituito il carrello (in allumio rigido fornito nella scatola) con uno per victor che ha praticamente le stesse dimensioni ma è flessibile ed ammortizza, ruote in spugna e carenature aviomodelli. A rifarne un altro per mè (perchè gli altri 2 mi sono stati commissionati) lo motorizzerei subito con un bel 15 cc Tunder thigher che ho già verrebbe fuori un bel mix! Ciao
"§imone" ha scritto nel messaggio news:hLlKb.233365$ snipped-for-privacy@twister2.libero.it...
Reply to
redcoxdgm
veramente
extra300 della great planes 175euro da mobby se lo vuoi da costruire, ARF non saprei ce ne sono una marea. ingo
Reply to
Ingo
Spesso si danno colpe al modello o ai costruttori di kit, per difetti dovuti esclusivamente ad una costruzione approssimativa. La questione "flutter" può derivare da comandi troppo "laschi" o montati in maniera approssimativa oppure da servi non adatti, specie in modelli acro che hanno la peculiarità di avere superfici di comando molto estese. A parte il fatto che io faccio i miei modelli da solo e non compro kit ma se dovessi avere un problema di flutter, modificherei il sistema di comando e non me la prenderi col costruttore del kit. Detto questo; ho avuto modo di constatare la qualità dei kit Sebino e francamente non mi pare eccelsa: fusoliere pesanti, gel coat dato parzialmente, semiali mal rifilate che nemmeno combaciavano e accessoristica da prendere con beneficio di inventario. Questo, sulle scatole che ho avuto modo di vedere (3 o 4). Non è detto che la qualità media dei kit sia buona.
Bau, Peppe.
redcoxdgm ha scritto:
Reply to
Peppe46
"Peppe46" ha scritto
uè, ragazzi, io questo non l'ho mica detto, sia ben chiaro. E per inciso nei kit sebino che ho realizzato non ho mai usato il bowden incluso, sia perchè non uso mai il bowden per i comandi di coda, sia perchè quello incluso nella scatola è di infima qualità (questo invece lo posso affermare tranquillamente....). L'unico uso che faccio di quel bowden, o meglio della guaina, è usarlo per incanalare parte dell'antenna della rx in fusoliera.
ciao
-- Simone
Reply to
§imone
"redcoxdgm" wrote in message
Per curiosita'...io ho appena finito di costruire un Laser Sebino iniziato 9 anni fa e buttato in un angolo. Ragionando un po' avevo fatto i comandi con aste rigide, ali ed impennaggi in monokote, fusoliera verniciata con due mani leggere di poliuretanica Molak (gia' antimiscela) piani di coda controventati. Motore Rossi R61 con risonanza interna isolata dalla zona servi/ricevente mediante paratia di balsa, elica di partenza 13x6 in legno, zavorra necessaria 300gr.ca. sostituita con NiCd da 4000mah e realtivo comando per l'accensione della candela dal minimo ad 1/3 di gas (almeno non e' peso morto). Il carrello e' quello originale. Secondo le tue esperienze c'e' qualche possibilita' che voli decentemente? Ripeto: e' una scelta di 9 anni fa, ora non so se lo ricomprerei ma visto che ormai ce l'ho... Grazie per il tuo parere e saluti. Francesco Sica
Reply to
Francesco Sica
Ciao Si non dovresti avere problemi di sorta ma io sinceramente toglierei i comandi con asta rigida e li farei in cavetto di acciaio trecciato rivestito in nylon da 0,4 mm con attacchi ad uniball su squadrette in carbonio o piu semplicemente in alluminio sia per cabra picchia che per deriva, risparmi molto peso ed ottieni una precisione di comando ottima! per il discorso elica cerca di accordare il motore per quella che preferisci mettere (nel tuo caso appunto una 13x6) Ti posso dire che ho provato diverse eliche anche di marche rinomate ma mi sono sempre trovato benissimo e dico benissimo che delle "semplici ed obsolete" top flite in caso provale (quelle in legno) Anche io al posto di mettere piombo ho messo le batterie + pesanti, ottimo peso se per forza se ne deve portare di + Facci sapere quando collaudi Giovanni "Francesco Sica" ha scritto nel messaggio news: snipped-for-privacy@mygate.mailgate.org...
Reply to
redcoxdgm
. Secondo le tue esperienze c'e' qualche
La mia esperienza con questo modello è stata positiva, era motorizzato con un ST 75 e volava decentemente, ho detto volava in quanto un bel dì di 5 o 6 anni fa il motore mi ha piantato in decollo in QDC (quota del ca..o) e per non finire nelle piante ho dovuto chiudere la virata oltre il lecito. Naturalmente è un modello abbastanza caricato con un'ala che non perdona errori, non molto veloce (almeno col mio motore) ed i comandi erano realizzati con bowden Sullivan (mi sembra) e non ho mai avuto problemi di flutter.
Ciao Wing
Reply to
Wing

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.