Ancora sui motori brushless

Saluti a tutti i frequentatori, mi interessano parecchio i motori brushless
poichè sono affascinato da questa tecnologia, quindi seguo con interesse i
thread sul riciclaggio dei motori derivanti dai CD-Rom, ma ho ancora qualche
dubbio da sottoporvi: volendo ribobinare lo statore, tutto chiaro per il
numero delle spire ma che influenza ha la sezione del filo con cui si
realizzano le spire?
Ed infine una domanda sull' alimentazione del motore: devo stare attento al
voltaggio ed all' amperaggio delle batterie per non friggere il motore
oppure ci pensa il regolatore a dosare la corrente, per cui posso usare
tutte le pile che voglio, ovviamente tenendo conto delle specifiche del
regolatore?
Spero di non aver fatto domande troppo banali ma, se così fosse, perdonate
l' ignoranza...
Ciao.
Reply to
Vyger
Loading thread data ...
"Vyger" wrote in message
E' il regolatore che pensa a gestire la corrente, i motori brushless di solito a seconda del pacco di accu variano le loro prestazioni inizia con 6V e penso che puoi salire fino a 12 tutti i motori brushless commerciali hanno un range di alimentazione abbastanza ampio dai un occhiata al sito della Graupner. Natale
formatting link

Reply to
Natale Novello
Ciao
il numero di spire è in relazione anche a che tipo di filo userai, di solito si fanno dalle 25-30 spire con un filo da 0,3mm, ma le combinazioni sono moltisssime: 20 spire con 0,4mm 17 spire con un doppio avvolgimento con fili da 0,3mm 29 s. con filo 0,35mm 13 s. con filo 0,45mm e così via..... dai un occhiata qui:
formatting link
poi per avere più prestzioni dovresti cambiare i magneti con quelli al noedimio 5x5x1mm modello N45
formatting link
buon lavoro :-) anche io sto tribolando con questi motori, quando mi arriva il regolatore faccio un po' di prove e ti facio sapere
Ciaoooooooooo
Reply to
il Zott
Il Mon, 10 Nov 2003 23:46:31 +0100, "il Zott" ha scritto:
Non so che motori userai ma sul mio 20 spire da 0.40 non entrano manco se lo prendo a martellate.
-- Saluti "Il Barone Rosso" - Roma WebMaster di:
formatting link
E-Mail: snipped-for-privacy@NO-SPAMlycos.it ICQ: 17933257 Rimuovi NO-SPAM per rispondere, Please remove NO-SPAM to answer
Reply to
Il Barone Rosso
ciao
col filo da .40 ancora non ho provato, ho solo riportato dei dati che ho trovato in giro, comunque i vari starori sono molto diversi, i mie vanno da 25 a 18mm, magari esistono anche più grandi...... comunque ho notato che i motori più grossi erano nei cd-rom più vecchi (8-12X) mentre in quelli più recenti, dai 40X in su, sono molti più piccoli; dei buoni risultati si dovrebbero avere anche da quelli degli HD, per esempio ne ho due che hanno gli statori da 38mm ma con 12 poli, vorrei cambiare i magneti sulla cassa rotante però non so quanti metterne..... con quelli dei cd-roma 9 poli ci vogliono 12 magneti con questi....boh.....
ciaoooo
Reply to
il Zott
Il Tue, 11 Nov 2003 11:27:15 +0100, "il Zott" ha scritto:
Il problema e' che spesso i motori vecchi sono tutti su bronzine e cmq non sempre sono piu' grossi dei motori piu' recenti infatti gli ultimi che ho smontato (dei 4X) sono tutti piccoli. Ieri ho ribobbinato un motore con 0.25 e 20 spire, sembra andare bene peccato solo che usando il magnete di scatola il regolatore ha un po' di difficolta' a vedere la posizione del motore, infatti la partenza non e' immediata ma il motore vibbra un po'. Cambiare i magneti non so quanto possa convenire in termini di costi, a patto ovviamente di non recuperarli a costo zero.
-- Saluti "Il Barone Rosso" - Roma WebMaster di:
formatting link
E-Mail: snipped-for-privacy@NO-SPAMlycos.it ICQ: 17933257 Rimuovi NO-SPAM per rispondere, Please remove NO-SPAM to answer
Reply to
Il Barone Rosso
"il Zott" ha scritto
formatting link

Indubbiamente più il filo è sottile più spire posso realizzare, ma volevo sapere che influenza ha, per un dato numero di spire, la sezione del filo con cui le realizzo. Ovvero: poniamo che voglia realizzare 20 spire. Che differenza c' è se le realizzo con un filo da 0,3mm e se le realizzo con uno da 0,4mm?
formatting link
Interessante...
Ci conto!!!
Byez
Reply to
Vyger
Ciao
se po ' fa se po' fa... se apri il pickup del cd dove c'è la lente, ci sono due megnetini al neodimio dentro, dimensioni varie, ma con un po di fotuna e 6-8 cd-rom rotti, ti recuperi anche le minicalamitine :-)))))
ciaoooooooooooo
Reply to
il Zott
In realta' per avere il max rendimento del motore,devi riempire di rame finche' ci va Quindi se fai 20 spire di 0,30 e c'e' ancora spazio,significa che era meglio usare una sezione maggiore. LA teoria dice che meno spire metti piu' devono essere di sezione grande e cio' ti dara' un motore che fa tanti giri/volt e assorbe tanta corrente quindi ti bastano poche celle Al contrario piu' spire di sezione inferiore ti danno un motore con meno giri/volt che pero' assorbe meno e ha bisogno di piu' celle quindi se vuoi fare un pYloncino fai poche spire e metti un'elichetta piccola se vuoi fare uno slow metti piu' spire e un' elica piu' trainante Saluti Francesco
Reply to
dtf
"dtf" ha scritto
E' vero, hai perfettamente ragione; è che avevo trascurato questo "piccolo" dettaglio...
Invece quì non ti seguo perciò -giusto per palesare ulteriormente che per me l' elettronica è una landa del tutto inesplorata- ti chiedo qualche ragguaglio: pensavo che se il motore assorbe tanta corrente avrò bisogno di tante celle, se invece ne assorbe di meno basteranno poche celle. Invece affermi il contrario, potresti spiegarti meglio?
Ciao e grazie.
Reply to
Vyger
Ciao a tutti,
I compiled cd-rom discussions/tips/magnet suppliers/tricks in this thread:
formatting link
Our electric fly-in & do-it-yourself outrunner meeting, 80 pilots:
formatting link
Met vriendelijke groet ;-) Ron van Sommeren near Nijmegen, the Netherlands
-- Anti-Spam: my address must be modified.
Reply to
Ron van Sommeren
Hi again,
English discussion:
formatting link
En Francais:
formatting link

Met vriendelijke groet ;-) Ron van Sommeren near Nijmegen, the Netherlands
-- Anti-Spam: my address must be modified.
Reply to
Ron van Sommeren
"Il Barone Rosso"
...cut
qualcuno ha provato a tagliare i magneti degli HD (quelli a mezzaluna)? è fattibile o ci sono problemi con la polarità ed altro?
Poi, in realtà, sono spessi un paio di mm.
ciao pas
Reply to
pasbeer
Dovremmo partire dalla legge di ohm.......!!!!!...;-) ..allora semplicemente...............tu hai due motori uguali cioe' di ugual potenza...metti da 100W... uno ha 5 spire da 0,80 e l'altro l'altro ha 25 spire da 0,25 (i dati sono buttati a caso) il primo avra' un gran numero di giri per volt (metti 2500) il secondo meno (metti 1000)
quindi un filo di diam. 0,80 sopportera' piu' corrente di un filo da 0,25
se tu avessi bisogno di 10.000 giri all'elica con il primo motore ti bastano 4 celle(2500 giri per volt x 4 volt=10.000giri) con il secondo ce ne vogliono 10.(1000 giri per volt) volendo poi sfruttarli a 100w di potenza il primo ti assorbira' 25 amper 4voltx25Amper=100Watt il secondo invece solo 10Amper (tutto teorico senza considerare le perdite)
Quindi per ottenenere gli stessi tempi volo il primo motore avra' bisogno di meno celle di capacita' superiore..... La pratica suggerisce di usare i motori a gran numero di giri per avere il miglior rendimento possibile e poi ridurre i giri all'elica con riduttori adeguati al tipo di modello e/o volo che si preferisce comunque qui c'e' un link che per l'elettrico parte da '0.... Comincia dalla lezione 1...ne vale la pena.... Saluti Francesco
Reply to
dtf
.ops...dimenticavo il link....
formatting link
parti da Sett. lez. n°1 SAluti Francesco
Reply to
dtf
"dtf" ha scritto nel messaggio news:BBSsb.116340$ snipped-for-privacy@twister2.libero.it...
Grazie infinite per i tuoi suggerimenti e sopratutto per la tua pazienza e disponibiltà. Il link è già stato inserito tra i preferiti!
Adesso ti saluto e mi metto a studiare ;-P Ciao e grazie ancora Alessandro
Reply to
Vyger

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.