"Primi" passi nel volo elettrico

Allora, ho appena ultimato la dotazione INIZIALE per i miei primi veri passi nel volo elettrico. Una vecchia conoscenza di questo NG mi ha preparato un tutt’ala
completo e funzionante.
Di seguito i miei acquisti, se avete commenti di qualsiasi natura sono ben accetti:
-    CB Robbe Ultimate2 (Ni-Cd, Ni-Mh, LiPo) -    Pacco 3 celle Lipo (11,1 V, 1000 mAh) della Hextronik (sic..) -    Graupner MC16 (precedente proprietario ha aggiunto switch per dual rate etc.e due manopoline per canali progressivi) -    Un motore chinese brushless (non cassa rotante) 1000Kv marca ignota -    Ricevente 4 canali marca *non ricordo* (sono pirla, dimenticavo che il motore ha bisogno di un canale e ho considerato solo i servi, ne prendero’ un’altra da 5 canali)
I modelli:
Un tutt’ala da circa 1m di ap. Alare, completo Un Bipepp della Alisei da montare Sto valutando un Easy Glider della Multiplex.
Il tutt’ala e’ pronto in attesa del battesimo, il Bipepp (biplano ala piatta acrobatico, 85 cm ap.al) l’ho messo da parte in attesa di maggiore esperienza. Le passate esperienze sono state con un giocattolone abbastanza divertente, l’Easy Fly X: http://www.paruamodel.it/store/viewitem.asp?idProduct=4488 Purtroppo il “campo volo” soffriva generalmente di un bel venticello teso e l’assenza di alettoni ha provocato qualche vite di troppo, il modello cmq ha tenuto. Dopo aver letto un po’ di messaggi sul NG, l’anno scorso, ho smontato tutta l’elettronica dell’Easy Fly e costruito uno “Slops” PIU’ O MENO secondo le direttive di Giops. Piccolo problemuccio: ho aumentato di 1,5 volte tutte le misure utilizzando uno 400 sottoalimentato e un’elica 12x4.7 ridotta. In pratica una roba pesantissima. Rateo di salita microscopico e qualche crash mi hanno fatto capire che un PROGETTO e’ fatto per essere seguito e che.. i condensatori sui motori servono a qualcosa (gli alettoni dopo pochi secondi di volo andavano per i fatti loro).
Ho quindi parecchie scatole di materiale (servi, ricambi per servi, acciaio armonico da 1 e 2, nylon, epossidica, listelli di balsa, fogli di Depron etc etc) e voglio cimentarmi nuovamente nel volo, questa volta con una radio seria anche se vecchiotta e con qualche nozione in piu’.
Dopo questa breve ri-presentazione, qualche domanda sul mio futuro prossimo:
-Easy Glider sì/no? (immagino 99 sì e un “non so”)
-motorizzazione: ho questo motore china 1000 Kv brushless, un pacco 3celle LiPo da 11,1 e un pacco 7 celle Ni-Cd (si, cadmio) 8,6 V (600 mAh).. posto che le prestazioni saranno ovviamente totalmente differenti in base alle batterie, secondo voi posso usare il pacco di NiCd con quel motore e l’easy glider?
-Mi piace il volo veleggiato, ci stiamo avvicinando all’inverno, immagino che dovro’ attendere mesi per le famose “termiche”, nevvero?
Di seguito vi chiederei cortesemente di correggere eventuali errori, ho memorizzato 3 impostazioni di ricarica per il CB (amperaggi di carica), ditemi se rischio di fare un falo’ ..
Batteria “Graupner” : (Ni-Mh) 8 celle x 1,2 V – 1600 mAh Carica: 0,8 - 1 A
Batteria “NiCd” : (NC/Ni-Cd) 7 celle x 1,2 V – 600 mAh Carica: 0,3 - 0,6 A
Batteria “Lipo” : (LiPo) 3 celle x 3,7 V – 1000 mAh Carica: 1 A
Grazie mille per l’attenzione, sabato il battesimo del volo (zona Milano Est)...
-- Ivan - On The Lake - Milano zxr 750 '95 [sniff] r1 '04 [hot]
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
Guatrda un pò chi c'e' qui :-)

bel modello, facile e robusto, ne ho uno anche io, l'ultima volta ho fatto volare un amico che non aveva mai messo le mani su di una radio, ho portato il modello in quota e una volta trovata la giusta termica è stato su 10 minuti senza che toccassimo la radio ;-)

leggi sopra

divertiti, non sono in grado do darti tutte le info che vuoi, non è molto che volo, un anno circa.
--
Lamps
Wolverine (VG)
  Click to see the full signature.
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
Wolverine ha scritto:

Magguarda te ;))

o-t-t-i-m-o, stavo per montare questo mini "acrobatico" ma avrei fatto un grosso errore, a me piace il volo veleggiato..

In ufficio s'e' scatenato il dibattito, che e' VG? :) Grazie per le dritta.
-- Ivan - On The Lake
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
"Pzyko On The Lake"

ViareGgio ;-)
E' la sigla delle targhe per diporto
--
Lamps
Wolverine (VG)
  Click to see the full signature.
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
<<<<<<<< -Mi piace il volo veleggiato, ci stiamo avvicinando all'inverno, immagino che dovro' attendere mesi per le famose "termiche", nevvero? <<<<<<<<<<<<
ciao le temiche si formano per differenza di calore del terreno non tanto per il "calore" nel senso letterale faccio un esempio con dei numeri sparati a caso ma tanto per far capire estate : un terreno ad erba supponiamo che sprigioni un "calore" di 25 gradi; un campo a mais un calore di 30 dunque un delta di 5 gradi; puo' significare che sul campo di mais si possa formare una termica inverno: un terreno ad erba ha un calore di zero gradi; il tetto di un capannone ne ha 10 una differenza di 10 gradi; dunque questa termica potrebbe essere piu' potente dell'altra e' un esempio da salumiere ma e' per far capire che anche in inverno ci sono termiche certo si formano piu' facilmente nelle parti centrali della giornata perche' il terreno ci mette di piu' a scaldarsi, pero' ci sono noi (con noi intendo il gruppo di praticanti la categoria F3J e cioe' volo in temica da durata) facciamo delle garette/incontri anche nel periodo invernale per tenerci in allenamento certo usiamo modelli adatti allo scopo pero' ti posso assicurare che le termiche si possono trovare non saranno magari nel numero, nella potenza e nell'estensione del periodo primaverile/estivo ma ci sono cosi' come puo' essere che d'estate ci siano giornate che per vari motivi difficilmente sgancino delle termiche visto che sei di Milano ti informo inoltre che a Lodi faremo il 5 novembre una di queste garette invernali (non saremo in tanti, credo una decina, usiamo queste occasioni per mantenerci in allenamento ) puoi vedere qualche notizia sui due siti che si occupano del volo in termica (agonistico) www.f3j.it (da un paio di giorni bloccato per il rinnovo) www.avs-rc.it
ciao gene (cremona)
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload

Occhio almeno a non confondere "calore" con "temperatura"... Ha piu' calore il mare a 10gradi che un bicchiere d'acqua bollente...
Ciao
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
G. Generali ha scritto:

[CUT]
Nono, e' spiegato benissimo, in effetti sospettavo che la cosa fosse come hai illustrato, grazie per l'illuminazione ;)

5 Novembre, domenica, un pensierino ce lo potrei fare.. conto di aver terminato l'Easy Glider per allora :) Allora confermato, prendo il bestione (per me 1,80 di ap. alare e' molto, per voi forse uno scricciolo) e vedo di incendiare un bosco ;)
-- Ivan - On The Lake - Milano zxr 750 '95 [sniff] r1 '04 [hot]
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
non so ancora se saremo all'aero club di Lodi (situato a Vigarolo) oppure in un terreno agricolo che si trova fra Sant'Angelo Lodigiano e Graffignana se hai pronto l'easy glider portalo pure che sicuramente avrai modo di farlo volare fra l'altro, da una iniziativa nata su un'altra lista di discussione (sul sito del Barone Rosso), si e' pensato di organizzare una serie di incontri/garette proprio con EasyGlider (dunque una gara monomarca) modello standard in versione aliante (oppure elettrico ma con motore bloccato) da portare in quota con una fionda elastica il primo esperimento si fara' a Torino domenica prossima (il 22 ottobre) trovi delle notizie su questo sito http://vst.nssitaly.com / staremo a vedere come va anche se francamente la vedo un po' difficile con la fionda non si fa tantissima quota e dubito che si riescano poi a fare voli di durata superiore a un paio di minuti (almeno in questo periodo) pero' non e' detto; sicuramente sara' divertente. fra l'altro alla gara di domenica prossima saranno presenti anche alcuni piloti di quelli buoni (io non ci saro', ma comunque io sono il peggiore del mondo...) sara' interessante vedere a confronto piloti esperti e piloti meno esperti con in mano lo stesso identico modello a Lodi possiamo avere delle fionde a disposizione; se vieni a dare una occhiata possiamo sparare su anche la tua bestia con l'occasione potrai anche provare a pilotare uno dei nostri modelli (mio figlio e' sicuramente disponibile a dare "lezioni") tieni conto che tutto sommato e' piu' facile pilotare un modello grande e performante come i nostri che non un EasyGlider a Milano c'e un gruppetto che pratica il volo in termica agonistico : sono la più curiosa famiglia del panorama modellistico italiano i Gallizia : che vanno dal nonno Alberto al papa Giuseppe, ai tre ragazzi Filippo (17 anni) , Giovanni (15) e Carlo (12) i tre ragazzi saranno fra l'altro i componenti della squadra junior F3J del prossimo anno visto che gli altri due junior (mio figlio e Thomas Truffo) hanno compiuto quest'anno i 18 anni Filippo e' fortissimo (e lo si e' visto al mondiale di quest'anno) e Giovanni sta venendo su alla grande (terzo alla gara di CI fatta a Lodi a maggio e secondo nell'ultima gara fatta a Rieti il primo ottobre)
ho letto che frequenti un campo a Milano est : Mach Aurora?
saluti gene CR
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
G. Generali ha scritto:

Molto obbligato

Ci credi che un'oretta fa stavo giustappunto spulciando il sito del Barone Rosso in merito ad un'iniziativa di volo libero con gli EG e ho pensato "Gene" .."Cremona"...sara' mica lo stesso che mi ha gentilmente risposto su IHM? :)

Devo ammettere che ho un terrore dannato di perdere il modello o di piantarlo su qualche albero..ho letto che si prevedono gare senza motore e pacco batterie, il modello dunque stara' su "da solo"?

Grazie, ho letto che il campo volo ne mette a disposizione due o tre ma, avendone uno, rischio del mio.Stessa ragione per la quale non provo le moto d'altri, ad esempio. :)

'Nsomma, a trent'anni mi vedro' svolacchiare sopra e sotto da giovincelli, che umiliazione (si scherza)

Nono, in realta' sono di Milano Est, zona Sesto SG, il "battesimo" si riferiva al caricare il modello in macchina (un tutt'ala, per ora, gia' completo) , girare a zonzo per campagne stando attenti ai contadini e cercare una zona sgombra per evitare contusioni a ignari presenti :) Non conosco il campo ma vado subito ad informarmi. Ti ringrazio per la cortesia e disponibilita', se riesco a rispettare le tappe di montaggio approfittero' del tuo contatto per conoscere qualcuno che abbia esperienza.. ultimamente i colleghi d'ufficio sbuffano quando parlo di frequenze, EPP e flapperoni.. chissa' perche'..
Saluti cordiali
-- Ivan - On The Lake - Milano
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
messaggio <<<<<<<< <<<<<<<

<<<<<<<<<<<
le gare sono state pensate con il modello nella versione aliante e pertanto senza motore e pacco batterie inteso come pacco batterie motore ovviamente ci sara' il pacco batterie per la ricevente
<<<<<

<<<<<<<<<<<<
io mi riferivo al fatto di provare un modello da F3J con un persona a fianco quando il modello e' in quota in pratica vola da solo, bisogna cercare di farlo andare in giro per il cielo cercando di trovare una zona buona per galleggiare io personalmente non ho nessuna sensibilita' per capire se sto' attraversando una ternica od una discendenza ... devono essere veramente potenti per capire che ci sono dentro ma questo e' dovuto al fatto che vado pochissimo a volare (e quando ci vado lasci volare mio figlio ed io magari cronometro, recupero i cavi o cose di questo tipo) le persone piu' attente si accorgono senza problemi se il modello sale o scende e capiscono subito da che parte e' meglio virare per centrare la termica i nostri modelli sono grandi (fra i 3 metri e 20 /3,70), pesano circa 2200/2400 grammi e sono molto stabili vanno pilotati con movimenti abbastanza leggeri, cercando di disturbarli il meno possibile; si vola in genere ad una distanza di 500/700 metri e, partendo dalla quota di sgancio che e' di circa 130/150 metri si puo' salire a 300/400 metri e oltre quelli che ci vedono bene riescono a spingere il modello a distanze molto piu' ampie, anche abbondantemente oltre il km. ... quando il modello e' quasi un puntino nel cielo io, che ci vedo poco in genere non supero i 700/800 metri, ma mio figlio quando e' in gara ed assistito magari da un tattico con la vista buona arriva a distanze e quote alle quali io non andrei mai

da Sesto SG (conosco bene perche' sono spesso a milano per lavoro) per riuscire a trvare dei campi appetibili, lontani da zone abitate, mi sa che devi fare un po' di strada piuttosto di andare verso nord scendere lungo la cassanese o la rivoltana in modo da andare verso le province di bg o cr dove c'e' campagna aperta il campo del Mach Aurora e' a Melzo, sulla rivoltana, e se cerchi ha anche un sito internet

l'Easy Glider e' semplice da montare, io ne ho uno che ho lasciato al mare a casa di mia suocera l'ho costruito in un paio di pomeriggi usando solo l'attak e l'ho fatto volare qualche volta in pendio, e' carino, vola bene ed e' molto robusto quando siamo in vacanza in puglia andiamo a volare su un pendio dove si atterro o in mezo ai rovi, o in un campo pieno di pietre oppure sulla strada sterrata il modello ha un po' di ammaccature ma va ancora benissimo
saluti gene
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
G. Generali ha scritto:
cut

Scusa come fai a capire la differenza, quando il modello e' a 700, quando e' a 800 m rispetto a quando e' a 1 Km ? Fai una stima " a occhio" o hai un gps a bordo ? p.s. la maggioranza delle radio TX da massimo 1000 m. di portata...
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload

E questo chi lo dice ?
--
Jump

There are only 10 types
  Click to see the full signature.
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
<<<<<<<

<<<<<<<<<<<
a occhio quando vado al volare al mio campo di solito cerco di andare a termicare su una cascina che si trova a 700 metri di distanza (misurati con Google earth) lo stesso quando vado in un campo vicino al paesello dove abito : da li vado a volare sopra la chiesa che e' piu' o meno a 600 metri la distanza di 500/600 metri la riesco a valutare abbastanza bene perche' il modello e' ancora ben visibile quando vedo altri pilotare il modello a distanze dove e' ormai un puntino impercettibile desumo che sia intorno al km, anche oltre quando lo fa mio figlio devo dire che sono un po' in agitazione (... perche se il modello non torna a casa, sono guai miei...) comunque per ora non e' mai successo anche se nell'ultima gara di Eurotour a Bled in slovenia sia lui che il suo helper dalla vista da falco hanno perso di vista il modello per una decina di secondi ed abbiamo temuto il peggio; il modello e' scuro (rosso sopra e blu sotto) ed in pieno cielo si vede bene, ma li' era sceso sotto la linea delle montagne circostanti e pertanto con uno sfondo scuro in quella occasione poteva essere a 1000/1200 metri conoscendo piu' o meno lo sviluppo della vallata c'e' gente che asserisce che ci sono piloti che arrivano a pilotare anche oltre i due km, ma su questo avrei qualche dubbio
non ci sono strumenti montatio o montabili a bordo per poter determinare la distanza (perlomeno di dimensioni e peso compatibili con i nostri modelli) l'unica cosa che a volte montiamo e' un mini-altimetro da cui si scaricano i dati alla fine dei voli; lo si usa in genere per migliorare i settaggi del traino per cercare cioe' la configurazione (gancio, flap, elevatore) migliore per raggiungere la quota piu' alta allo sgancio in questo caso possiamo avere pertanto dei dati certi : la quota di sgancio con cavo lungo 150 metri e' di circa 170/180 metri .... e da li c'e' solo da salire
<<<<<<<<<

<<<<<<<<< la portata dei trasmettitori dovrebbe essere maggiore di quanto possa vedere l'occhio umano secondo me arriva almeno a 3 km (ovviamente senza ostacoli frapposti) la limitazione potrebbe essere piuttosto nelle riceventi che ovviamente non hanno tutte la stessa portata io e mio figlio sui nostri modelli montiamo delle riceventi Shultze a 8 canali (non a doppia conversione) riceventi ottime e dal prezzo tutto sommato contenuto (mediamente 65/70 euro a seconda di dove si acquistano) mai nessun problema anche tenuto conto del fatto che in genere i nostri voli sono fatti a gruppi e si vola contemporaneamente in gruppi che possono andare da 7 a 12 piloti
saluti gene
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
Ciao, leggo ora il tuo messaggio, vorrei cimentarmi anch'io nel volo elettrico, premetto che anche par me l'esperienza è minima. Volevo chiederti dove vai a volare, io sono vicino a Legnano (MI).
Allora, ho appena ultimato la dotazione INIZIALE per i miei primi veri passi nel volo elettrico. Una vecchia conoscenza di questo NG mi ha preparato un tutt'ala completo e funzionante.
Di seguito i miei acquisti, se avete commenti di qualsiasi natura sono ben accetti:
- CB Robbe Ultimate2 (Ni-Cd, Ni-Mh, LiPo) - Pacco 3 celle Lipo (11,1 V, 1000 mAh) della Hextronik (sic..) - Graupner MC16 (precedente proprietario ha aggiunto switch per dual rate etc.e due manopoline per canali progressivi) - Un motore chinese brushless (non cassa rotante) 1000Kv marca ignota - Ricevente 4 canali marca *non ricordo* (sono pirla, dimenticavo che il motore ha bisogno di un canale e ho considerato solo i servi, ne prendero' un'altra da 5 canali)
I modelli:
Un tutt'ala da circa 1m di ap. Alare, completo Un Bipepp della Alisei da montare Sto valutando un Easy Glider della Multiplex.
Il tutt'ala e' pronto in attesa del battesimo, il Bipepp (biplano ala piatta acrobatico, 85 cm ap.al) l'ho messo da parte in attesa di maggiore esperienza. Le passate esperienze sono state con un giocattolone abbastanza divertente, l'Easy Fly X: http://www.paruamodel.it/store/viewitem.asp?idProductD88 Purtroppo il "campo volo" soffriva generalmente di un bel venticello teso e l'assenza di alettoni ha provocato qualche vite di troppo, il modello cmq ha tenuto. Dopo aver letto un po' di messaggi sul NG, l'anno scorso, ho smontato tutta l'elettronica dell'Easy Fly e costruito uno "Slops" PIU' O MENO secondo le direttive di Giops. Piccolo problemuccio: ho aumentato di 1,5 volte tutte le misure utilizzando uno 400 sottoalimentato e un'elica 12x4.7 ridotta. In pratica una roba pesantissima. Rateo di salita microscopico e qualche crash mi hanno fatto capire che un PROGETTO e' fatto per essere seguito e che.. i condensatori sui motori servono a qualcosa (gli alettoni dopo pochi secondi di volo andavano per i fatti loro).
Ho quindi parecchie scatole di materiale (servi, ricambi per servi, acciaio armonico da 1 e 2, nylon, epossidica, listelli di balsa, fogli di Depron etc etc) e voglio cimentarmi nuovamente nel volo, questa volta con una radio seria anche se vecchiotta e con qualche nozione in piu'.
Dopo questa breve ri-presentazione, qualche domanda sul mio futuro prossimo:
-Easy Glider sì/no? (immagino 99 sì e un "non so")
-motorizzazione: ho questo motore china 1000 Kv brushless, un pacco 3celle LiPo da 11,1 e un pacco 7 celle Ni-Cd (si, cadmio) 8,6 V (600 mAh).. posto che le prestazioni saranno ovviamente totalmente differenti in base alle batterie, secondo voi posso usare il pacco di NiCd con quel motore e l'easy glider?
-Mi piace il volo veleggiato, ci stiamo avvicinando all'inverno, immagino che dovro' attendere mesi per le famose "termiche", nevvero?
Di seguito vi chiederei cortesemente di correggere eventuali errori, ho memorizzato 3 impostazioni di ricarica per il CB (amperaggi di carica), ditemi se rischio di fare un falo' ?..
Batteria "Graupner" : (Ni-Mh) 8 celle x 1,2 V - 1600 mAh Carica: 0,8 - 1 A
Batteria "NiCd" : (NC/Ni-Cd) 7 celle x 1,2 V - 600 mAh Carica: 0,3 - 0,6 A
Batteria "Lipo" : (LiPo) 3 celle x 3,7 V - 1000 mAh Carica: 1 A
Grazie mille per l'attenzione, sabato il battesimo del volo (zona Milano Est)...
-- Ivan - On The Lake - Milano zxr 750 '95 [sniff] r1 '04 [hot]
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
Luc@ ha scritto:

Legnano? conosco benissimo, c'ho fatto il bersagliere qualche anno fa ;) Spesso passo a Legnano a trovare un buon amico, altrettanto spesso finisco le serate al Rolling Stones (il locale in centro pieno di Harley, davanti alla curva "dei tamarri") Direi che, se conosci un posto abbastanza ampio e senza ostacoli si potrebbe schiant.. far volare insieme i modelli, ho gia' chiesto al mio amico delle tue zone di cercarmi un posto e sta valutando. Potrebbe unirsi (forse) anche un modellista esperto che abita vicino ad Arconate, almeno ci da' qualche dritta.
Hai gia' un modello pronto e la trasmittente? Questo sabato potrei caricare in macchina tutto l'accrocchio e fare un salto a trovare il mio amico, se troviamo un bel posto dove star tranquilli. Se ti interessa ivanoverCHIOCCIOLAgmailPUNTOcom
-- Ivan
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
Ciao ti ho scritto via email. "Luc@" <.> ha scritto nel messaggio

Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload

Polytechforum.com is a website by engineers for engineers. It is not affiliated with any of manufacturers or vendors discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.