Questo COX mi fa impazzire

Possiedo un piccolo e umile motoaliante, che viene portato in quota da
un
maledetto cox, penso sia 0,8 cc. Ebbene il motore parte dopo infiniti
tentativi, ogni tanto si dimostra insensibile alle variazioni
dicarburazione. Altre volte, nonostante parta con un bel suono, si spegne
dopo pochi metri di volo, con effetti non sempre piacevoli.
Avete qualcosa da suggerire? Sarebbe avere la certezza di poter decollare
ogni volta che decido di andare al campo.
Grazie!
--------------------------------
Inviato via
formatting link

Reply to
Marco
Loading thread data ...
"Marco" ha scritto
la mia breve esperienza coi cox mi ha insegnato questo: - usare tanta, tanta nitro. Il 20% è il minimo da considerarsi. - un "bel suono" indica carburazione un pelo magra, meglio che sia un po' sul grasso, in modo tale che non appaia regolarissimo ma ogni tanto perda un colpo.
Inoltre si dice che gli ultimi prodotti siano qualitativamente molto inferiori ai vecchi, troppo irregolari e troppe rotture...
-- Simone
Reply to
§imone
per caso non è che ti si è sporcato il "pseudo" carburatore ?? dato che ha un tubetto molto piccolo è facile che si ostruisca facilmente... ciao
Reply to
il Zott
Il 02 Mar 2005, 13:16, "il Zott" ha scritto:

Non saprei, l'avevo pulito abbastanza bene, con un po' d'alcool, non dovevo? Ogni tanto va anche bene, quando vuole lui però. GRAZIE DEI SUGGERIMENTI, li metterò in pratica!
-------------------------------- Inviato via
formatting link
Reply to
Marco
Marco ha scritto:
aggiungo: per farlo partire metti una goccia di miscela nello scarico, piuttosto che nel venturi, se è la versione con il carburatore anteriore, poi soffia nelo scarico, anche varie volte tra un colpo all' elica e il successivo, quel motore passa dal secco all' ingolfato e viceversa per un' inezia, e fa fatica ad aspirare, date le dimensioni, fino a che non è a regime. Poi nel lancio non devi essere troppo energico, accompagnalo, l' inerzia della spinta potrebbe smagrarlo fino a spegnerlo, stesso discorso se parti troppo magro, meglio apreire un quarto di giro, o meno, più del necessario, in volo smagra di sicuro. Poi buon divertimento a pulire il modello.... con lo scarico libero. Ciao Danilo
Reply to
danilo_
ciao...io di cox ne ho una decina tra piccoli e piccolissimi....... la mia impressione è che è vero ci vuole un po' di nitro, ma tale elemento per la mia esperienza è necessario in alte dosi (20% o giù di lì), solo col pee wee...quello piccolo da 0,5 cc....
Alcuni cox che avevo erano restii ad andare regolarmente....io ho fatto così... poichè tendevano a smagrare al lancio e nei primi istanti di volo, li ho fatti partire e volare grassissimi....non so..probabilmente c'era qualche grumo di grasso...magari qualche residuo nel filamento della candela....lasciandoli andare sono tutti migliorati...con uno volo da qualcosa come 11 anni......forse gli ho cambiato la candela...forse.....
un fatto è che i cox (motori che adoro, non so se si è capito) hanno un carburatore fatto di una lamella plastificata....se il motore sta fermo o comunque in certe condizioni la lamella si inchioda e il motore pesca male.....magari lasci il motore fermo per anni e non succede niente,,,,magari un'altra volta lo lasci per tre pomeriggi e si inchioda.....a dire il vero non ho mai avuto il tubo della opesca otturato...anche perchè faccio il pieno con una siringa, quindi sarebbe difficile farci passare qualcosa...l'accensione ti è stata decsritta...i miei partono solo col cicchetto...una spruzzatina a via...qualche colpetto e si parte....ho usato anche lo starter (a colpetti leggeri ovviamente) sul mio cox che va bene da 11 anni..... va sempre meglio...boh-....
volevo solo farti presente che il cox migliore che ho ha avuto un periodo nel quale non è andato bene per niemnte ...aveva gli stessi problemi del tuo......l'anno scorso ha fatto un volo di 5 minuti (ha la prolunga) senza perdere un colpo.....quindi aspetta a sbarazzarti di quello ch non va,,,
io volerei grasso....
saluti a tutti! Franz
Reply to
franz
Il 02 Mar 2005, 23:13, "franz" ha scritto:
Ciao grazie davvero per i consigli! Anch'io vado a siringa e cicchetti, ho fatto fuori più miscela in cicchetti e tentativi vari che in volo. La miscela che uso mi è stata data come la ricetta originale per cox, non so quanto nitro abbia, sembra alcool come colore. Provero a volare bello grasso! Mi è sorto solo un dubbio, parlavi di un carburatore fatto da un lamella plastificata. Quando ho smontato il motore ho pensato che la miscela venisse nebulizzata e miscelata con l'aria dove c'è lo spillo, vicino alle viti che uniscono il motore al modello; e ho pensato che la lamella fosse soggetta alle variazioni di pressione date dal pistone in movimento, che funzionasse come una valvola, per far entrare miscela nel carter quando il pistone sale, e non farla tornare indietro quando il pistone scende. Non è così? Davvero dei gioiellini questi motori!
-------------------------------- Inviato via
formatting link
Reply to
Marco
Marco ha scritto:
ho pensato che la lamella fosse soggetta
Infatti, invece di avere la valvola rotante sull' albero ha questa lamellare, che è piuttosto sensibile allo sporco, occhio piuttosto che la miscela non sia vecchia, a me hanno regalato una tanichetta di cox originale, ma era vecchia di anni, anche se sigillata e non sono mai riuscito a carburare, con la miscela fatta in casa tutto ok. ciao Danilo
Reply to
danilo_
Ciao
io sui miei cox questa lamella ce l'ho in rame..... ciao
Reply to
il Zott
il Zott ha scritto:
I più vecchi l' avevano appunto in lega metallica, credo bronzo fosforoso, o comunque qualcosa di rosso, il problema è che spesso prendevano snervature o cricche. ciao Danilo
Reply to
danilo_

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.