Cenere + colla + acqua

Chiedo qui perchè su internet ci sono alcune indicazioni ma sono
fumose (!) e poco chiare.
Per fare della cartapesta si dice che occorre un impasto di acqua
+giornali macerati tipo 3 giorni (e poi frullati)+colla vinilica. I
giornali dopo la macerazione vanno privati dell'acqua in eccesso.
Si lascia seccare l'insieme, e poi si GRATTUGIA fino ad ottenere una
polvere di carta.
Si ottiene una pasta modellabile simile alla plastilina, per lavori di
scultura anche di fino.
Bene.
Mi chiedevo, al posto di grattare il giornale ed ottenere la carta
polverizzata, non si potrebbe usare la cenere? In fondo è sempre
polvere (tra l'altro è mooolto fine, mi da l'idea di ottenere una
pasta ancora più uniforme).
C'è un problema con la cenere (chessò, acidità intrinseca, qualcosa d
i
strano nella cenere, qualche strana reazione chimica)??
Grazie.
Reply to
mkd
Loading thread data ...
Non sono un esperto, ma secondo me non va bene la cenere. Se guardi al microscopio (anche con quelli giocattolo, da 50 ingrandimenti) un pezzo di carta, vedi che e' tutta fibra e la fibra con la colla fa una struttura di una certa resistenza ed elasticita'. Se usi una polvere amorfa e colla, fai uno stucco, come lo stucco da muri che, una volta indurito, risulta fragile.
Ciao Livio
Reply to
Chenickname

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.