Modello "perfetto" per cominciare.

Buongiorno a tutti,
desidero raccontare la mia storia sperando che possa servire ad altri
neofiti.
Qualche mese fa, mi sono recato in un negozio della mia zona, per iniziare
l'attività aereomodellistica.
Dopo aver spiegato al mercante quello che volevo fare ( modello per
iniziare, inesperto, etc. etc. ), mi è stata consigliata la seguente
dotazione:
1) motoveleggiatore Super Grone: 236 cm apertura alare, un paio di kili di
peso
2) radio Hitech Laser 4 ch.
3) motore ASP da 2,5 cc
Dopo aver passato l'inverno a montare l'oggetto, ho iniziato con la
collaborazione del gruppo modellistico locale, a cercare di farlo anche
volare.
Ho scoperto che il modello NON è assolutamente adatto ad un principiante: è
veloce da paura ( almeno, per me ), è pesante da far decollare e sarebbe
sicuramente più adatto ad un modellista esperto.
Questo è anche il parere degli amici del gruppo.
Stando insieme agli altri ho capito che il tipo di modello migliore per me
è un ala alta, leggero, ali centinate.
Ho così ordinato un Trainer 40.
Penso che domani leverò i servi dal Super Grone e li metterò sul nuovo
modello.
E butterò via i consigli di un venditore che per vendere un modello che
probabilmente aveva sul groppone da troppo tempo, ha un perso un nuovo
cliente.
La morale è: se decidete di dedicarvi a questo hobby, andate al campo,
parlate con le persone che incontrate, date un'occhiata in giro e solo dopo
partite ad acquistare un modello.
Scusate.
Reply to
Bakalite
Loading thread data ...
"Bakalite" ha scritto
Addirittura! spero bene che gli esperti usino modelli ben diversi da un aliante scuola.... il grone non è un modello impossibile da pilotare, nemmeno per un principiante, purche' ben seguito. Ci ha imparato un mio amico (una quindicina di anni fa), pressoche' da autodidatta, mentre io ho avuto un Asiago, molto simile ma a due assi. Ne conservo un ottimo ricordo. Con modelli del genere è chiaro che il pilotaggio debba essere più accorto poichè non perdonano molto, e bisogna mettere in preventivo qualche riparazione... Forse alla fine, pur con qualche difficoltà in più, si acquisisce una maggiore capacità nel condurre il modello anche nelle situazioni più difficoltose. Resta il fatto che oggi ci sono modelli migliori (vedi il java elettrico della scorpio o il più anziano arizona Eurokit), ma ci sono anche aspiranti aeromodellisti con molta fretta e poca voglia di faticare (costruire, riparare, pilotare...). Insomma, forse insegna di più un modello che ha bisogno di essere pilotato, che uno che vola pressochè da solo.... Questione di punti di vista.
questo è sicuro.
-- Simone
Reply to
§imone
Classico...
Gaurda su
formatting link
sezione Principianti...
-- Piero "Giops" Giorgi
formatting link

Reply to
Piero 'Giops' Giorgi

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.