motori a scoppio per barche rc

ciao a tutti,
in questo periodo sto rimettendo a posto un vecchio scafo che avevo
cominciato quando ero bambino, prima d'ora non mi ero mai avvicinato al
mondo del modellismo dinamico [a parte la breve parentesi
prepuberta'..], e finche' si e' parlato di incollare e piallare e'
andata bene, ma ora che vorrei mettere su il resto cambia tutto...per
diversi motivi mi son tuttavia convinto nell'utilizzare un motorino a
scoppio (sui 3.5cc dovrebbe andare), ma non riesco a trovare in internet
informazioni sui motori a scoppio raffreddati ad acqua che non siano
nnovarossi da 400 euro...visto che esistono modelli tutto-incluso che
costano 300euro, immagino che motori attorno ai 100 euro possano esistere,
- qualcuno ha qualche consiglio al riguardo?
inoltre ho notato che i motori nautici sembrano nella gran parte
semplicemente dei motori per automodelli nei quali le alette sopra la
testata sono state sostituite con un sistema ad acqua
- se compero un motore per auto (a strappo), c'e' la possibilita' di
montare il raffreddamento in un secondo momento?
...grazie sin d'ora a chiunque voglia aiutarmi, Claudio
Reply to
gmw
Loading thread data ...
gmw ha scritto:
Io ci metterei un motore elettrico. Esistono oggi motori brushless che hanno potenze confrontabili con quelli a scoppio, senza i problemi di miscela (sporco e unto dappertutto), di accensione (smadonnare quando non parte subito) e di vibrazioni (spesso deleterie, per uno scafo). E poi costano moooolto meno. Se ti interessa, possiamo parlarne.
Mi sembra impegnativo se non hai un'attrezzatura adeguata per lavorare il metallo e non puoi farlo in un secondo momento, altrimenti lo mandi arrosto.
Non credo di poterti a aiutare, se resti sullo scoppio, ma posso farlo se ti va di analizzare l'elettrico.
Al
Reply to
Al Bac
...beh, probabilmente ho pensato male, ma di fronte al costo di celle e caricabaterie il costo di un motore a scoppio mi e' sembrato accettabile...non ho pensato alle complicazioni del caso, ma ho confidato nel fatto che la persona alla quale vorrei regalare la barca finita si divertirebbe nel sistemare un motore a scoppio [dei quali cugini piu' grandi a una buona confidenza]...tuttavia devo dire che alla questione vibrazioni non avevo pensato, e probabilmente questo potrebbe provocare qualche problema ad uno scafo che per meta' ha ormai piu' di 15 anni...
..beh...purtroppo e' da un po' di anni che non ho piu' a disposizione fresa e tornio...altrimenti mi ci sarei messo su subito senza nemmeno pensarci alle [probabili] nefaste conseguenze...ehehe...comunque nelle mie parole intendevo pezzi pronti di fabbrica che andassro a sostituire le alette di raffreddamento normalmente presenti...
beh...sarei felice di capirne qualcosa di piu, e per questo se hai tempo e voglia ti spiego la mia situazione: lo scafo e' un monochiglia [credo sia questo il termine] di 78cm di lunghezza, ed originariamente progettato per avere l'elica uscente non alla fine, ma a circa 3/4 dello scafo [il che da quel che ho capito e' abbastanza strano]...non chiedo che la barca sia estremamente governabile, ne' tantomeno che raggiunga la velocia' per un viaggio nel tempo alla delorean....quello che cerco e' una barca finita con una spesa ragionevole [attorno ai 100 euro per l'appataro motore piu' le spede per la radio], che raggiunga i 35/40 km/h....per il momento inoltre non ho intenzione di rinuciare all'albero a tre quarti di chiglia per motivi "storici" [mi rendo conto che non significa niente e che potrebbe sembrare perverso, ma poi se vuoi te lo posso spiegare...]...grazie mille, claudio
Reply to
gmw
gmw ha scritto:
Allora parliamo di costi: - motore da 300 W (0,4 HP) con Kv 1000-1100: 20-30 euro (ebay) - regolatore di velocità (ESC) per detto: incluso nel prezzo - batteria LIPO a 3 celle da 11,1 V 2400 mAh: da 25 a 30 euro
Se poi volerssi andare su una motorizzazione più potente, i prezzi aumentano in maniera proporzionale alla potenza: ad esempio, un 600 W (0,8 HP) costa circa il doppio e per avere la stessa autonomia richiede una batteria di capacità doppia, che costa il doppio.
Viene però da chiedersi: l'elica utilizzabile su quello scafo che regime di rotazione ammette e quanta potenza richiede per arrivarci? La domanda è cruciale per determinare quale sia il motore "giusto". E poi: L'asse elica è lubrificato adeguatamente? Fino a quali velocità di rotazione ammette? E' previsto un serbatoietto per l'olio di lubrificazione dell'asse?
Mi sembra una specifica ideale per una motorizzazione sul tipo di quella che ho descritto (300 W), ma devi essere certo che l'elica ammetta un regime di rotazione di circa 10.000 giri/min (dipende dalle caratteristiche della trasmissione e anche dall'elica stessa), che la potenza del motore sia adeguatamente sfruttata (dipende da diametro e passo dell'elica) e che l'asse sia lubrificato adeguatamemte.
Se tutto questo ti interessa, ti posso dare alcuni link ai negozi dove trovi questi oggetti (i negozi di modellismo italiani sono alquanto più cari).
Ciao
Al
Reply to
Al Bac
breve parentesi, le celle sono messe in parallelo in una batteria?...ovvero, piu' celle piu' mAh?...o hanno un altro significato?
ma di quanta autonomia stiamo parlando? un'altro motivo che mi aveva spinto al benzina era il fatto di poter uscire con il modello ed avere un'autonomia virtualmente infinita...
beh, sicuramente un'occhiata a questi due link non mi farebbe male...almeno mi comincio a fare un'idea, visto che in ebay non trovo molto di quello che mi servirebbe [tipo timoni e Co.], magari comincio a capire quanto effettivamente potrei andare a spendere, adattando di conseguenza la potrenza... ciao, claudio
Reply to
gmw
gmw ha scritto:
No, le celle sono in serie. Ogni cella ha una tensione di uscita di 3.7 V per cui mettendone in serie 3 si hanno 11.1 V.
Usando il motore da 300 W hai circa 5 minuti di autonomia a tutta potena (ma non è realistico: in 5 minuti a 300 W fai dei chilometri). invece ipotizzando un consumo medio di 100 W (9.1 A circa: non starai tutto il tempo a tutto gas) una Lipo da 2200 mAh ti dà un'autonomia di circa 0.24 ore e cioè circa 15 minuti. A questi devi aggiungere i tempi di manovra e quelli di attese varie, nei quali non consumi quasi nulla. Poi devi ricaricarla (1 ora circa).
Allora (qualche esempio che ho sottomano): - due siti per i motori:
formatting link
(il secondo ha motori più piccoli ma ha anche i servi)
- uno per le batterie e caricabatterie:
formatting link
Ovviamente, per comprare ci sono 2 modi: o il "compra subito", col quale paghi un po' di più ma risolvi immediatamente, o l'asta (auction) con la quale puoi spendere nettamente meno (io in genere compro in asta).
Al
Reply to
Al Bac
grazie mille, ebay lo conosco bene, ma effettivamente non avevo valutato il fatto di cercare fuori dall'unione europea [ogni tanto mi son trovato con scazzi]...se ho ancora problemi postero, in caso contrario ti faro' sapere com'e' andata...grazie ancora, claudio
ps: mi sa a sto punto che mi hai convinto per l'elettrico...
Reply to
gmw
gmw ha scritto:
OK. controlla bene la potenza occorrente per l'elica che hai (ptrebbero bastare anche 100/150 Watt) e relativo asse (che per non avere guai va lubrificato con continuità)
Ciao!
Al
Reply to
Al Bac
Ciao gmw,
se ti interessa ancora il motore a scoppio:
"gmw" ha scritto nel messaggio news:gqe1vv$vmc$ snipped-for-privacy@aioe.org...
Google: ricerca "marini 3,5cc"
ed ecco qua al primo sito:
formatting link
te lo danno per 119 ?.
in linea di principio , SI. In realtà data la poca diffusione dei motori marini, e la breve vita commerciale di un modello di motore da 3,5 car la vedo molto dura a trovare la testa di ricambio dopo un paio di anni... (a prezzi umani).
Ciao
Paolo
Reply to
<Paolo Di Marco>
ti ringrazio molto, ma mi sa che AlBac mi ha convinto ad usare l'elettrico...mi sembra alla fine che il costo sia accettabile, e soprattutto che un motore a benzina sia meno "gestibile" per un principiante...slauti, claudio
Reply to
gmw

Site Timeline

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.