consiglio su aquisto radio in USA

Vorrei il vostro parere su questo mio ragionamento.
E' parecchio tempo che tengo d'occhio le aste di ebay per trovare una radio
bella ad un prezzo d'affare e ho notato ,avendo scelto di acquistare una
futaba 8ch pcm , che sul mercato americano c'è una scelta molto più varia e
che i prezzi in generale sono molto/molto più bassi.
Ci sono 3 problemi, la frequenza , l'omologazione , le radio sono tutte in
mode 2 (gas a sinistra).
Le frequenze loro sono 75 72 Mhz e sono dispari, mentre le nostre sono pari.
Io acquisto una radio es: Futaba 8UAP PCM 1024 da 72Mhz e una ricevente tipo
FP-R138DP doppia conversione da 72Mhz (bellissime) e ci metto due quarzi
della "nostra" frequenza acquistati in Italia , tipo 72,080 . Ora ammettendo
di riuscire a girare gli stick ,e penso che non sia una cosa impossibile ,
come la mettiamo con l'omologazione???
A cosa potrei andare incontro nel caso dovessero fare un controllo o in caso
di incidente con il modello?? L'assicurazione pagherebbe il danno??
Grazie a tutti
Reply to
Fabry
Loading thread data ...
"Fabry" ha scritto nel messaggio news:c7ej72$v7u$ snipped-for-privacy@lacerta.tiscalinet.it...
Questo non e' un problema. Credo che tutte le Futaba siano commutabili al 100% nei vari Mode.
Funzionerebbe senza nessun problema rimanendo all'interno della stassa banda.
Su questo non mi pronuncio... meglio rimanere nella legalita' anche se negli incidenti si deve verificare in nesso fra effetto e causa e la "colpa" non si da mai d'ufficio.
-- Ciao da Marco m&m.
Reply to
Marco m&m
beh...fossi l'assicurazione direi che la radio non era omologata e quindi non sicura...l'omologazione esiste per accertare che l'apparecchio radio è rispondente alle norme di legge e quindi anche sicuro....forse potresti riuscire a dimostrare che che l'apparecchio è uguale a quello omologato...ma magari non lo è....
Reply to
Luca
"Luca" ha scritto nel messaggio news:ELJmc.173143$ snipped-for-privacy@twister2.libero.it...
omologato...ma
Mi dispiace ma non e' proprio cosi'... La vecchia e sempreverde Futaba FF7 non e' mai stata omologata in italia ma non ha nulla di pericoloso. La scelta di non farla omologare nel nostro paese fu dettata da ragioni commerciali e non certo tecniche. Lungi da me l'idea di instigare l'uso di apparecchi non a norma (esclusivamente dal punto di vista burocratico) ma l'assicurazione, per poter fare una rivalsa deve, e ripeto, deve, dimostrare che la non omologazione l'apparecchio rendeva non sicuro l'uso e che cio' e' stata la causa primaria del sinistro. Se e' vero che un apparecchio omologato e' idoneo, quindi sicuro (?), non e' altrettanto vero il contrario... L'esempio piu' consono potrebbe essere quello della revisione periodica delle auto. Uno puo' essere un pignolo che tiene l'auto perfettamente in ordine ed efficiente ma dimenticarsi di fare la pratica di revisione. Se ha un sinistro perche' magari non ha fatto uno stop, credi che l'assicurazione possa fare qualcosa? Ovviamente se ha un incidente perche' i freni erano sbilanciati e viene fuori che non aveva effettuato la revisione periodica la cosa potrebbe cambiare ma anche in questo caso non sarebbe facile una rivalsa...
-- Ciao da Marco m&m.
Reply to
Marco m&m
Marco m&m ha scritto:
Non vorrei fraintenderti, comunque ti dico quello che so, mia moglie lavora in assicurazione. Se l' auto non è revisionata, non sei in regola con la legge, non ci puoi circolare, quindi non hai rispettato le regole del contratto assicurativo, e se bocci, per colpa tua o per auto in disordine, non fa differenza, non ti coprono i danni che hai provocato, e ti becchi anche il verbale dalla municipale. Per l' omologazione radio, dato che per molti è un assicurazione del tipo capofamiglia che copre gli hobby in genere, può darsi che si scordino di verificare il dettaglio............ magari non sanno che serve, dato che è un giocattolo..... ovviamente se il danno è ingente vanno a guardare tutto. Quest' ultima spiritosata è comunque un parere personale. ciao Danilo
Reply to
Danilo_
"Danilo_" ha scritto nel messaggio news:c7od1o$j61$ snipped-for-privacy@news.newsland.it...
Infatti questo e' quello che dicono gli assicuratori ma non risponde alla realta' dei fatti. Prova a controllare quante cause di rivalsa sono state fatte in Italia per questa ragione. Se non ne hai voglia e se ti fidi te lo dico io... zero! Prova ad immaginare perche'? Le assicurazioni non fanno mai niente per niente ne tanto meno regalano soldi. Se non fanno rivalsa e' solo perche' il gioco non vale la candela cioe' rischiano di spendere piu' di quanto devono pagare senza evere la certezza (anzi tutt'altro) di vincere in sede di processo.
A parte il fatto che in caso di incidente non e' poi difficile trovare una radio omologata... all'italiana :-) Sono convinto anch'io che difficilmente vadano a controllare. D'altro canto salvo sfighe enormi (tocchiamo le balle) difficilmente con un modello si possono creare danni molto onerosi. L'ultimo tuo commento non e' affatto una spiritosata ma la pura verita'. In caso di danni grandi (dove vale la pena) verificano tutto il verificabile e fanno bene. E' un loro diritto ed un loro interesse. Per i piccoli risarcimenti e' gia' molto se richiedono un preventivo od una fattura. Si fidano e basta...
-- Ciao da Marco m&m.
Reply to
Marco m&m
Marco m&m ha scritto:
Ti credo, certamente il parere di mia moglie è molto cauto, deformazione professionale, poi se non hanno convenienza non si muovono.
Per i piccoli
anche perchè l' agente si può muovere entro un certo tetto di rimborso senza chiedere autorizzazioni in direzione, oltre deve giustificare, o almeno fino a qualche anno fa era così, per gestioni locali, dove l' ufficio danni dipende dall' agenzia, quindi può capitare che non tutti i casi siano gestiti con le stesse regole.
Ciao anche a te, ma conclusioni? io sinceramente non ne ho, solo dubbi, secondo la vecchia regola che fino a che non succede niente va tutto bene. E' già capitato che notizie di disavventure radio capitate a pochi siano rimbalzate nei forum, dando l' impressione che a causa corrisponda senz' altro effetto (potere di intenet), non è così, le regole ci sono, poi non è detto che vengano sempre applicate, e neanche nello stesso modo.
Reply to
Danilo_
"Danilo_" ha scritto nel messaggio news:c7q07p$sof$ snipped-for-privacy@news.newsland.it...
Ed e' giusto che lei riferisca ai suoi ckienti questa cosa...
E' come dici e se un perito od un liquidatore sono molto zelanti puo' capitare di avere problemi...
Come diceva Pazzaglia, e' molto meglio avere una ottima radio omologata che una vecchia radio scadente, starata e non omologata. :-)
Io ho appena acquistato una FF9 ad un prezzo eccezionale ma la mia vecchia FF7 non omologata credo proprio che la terro'... tanto per prenderci 80/90 euro... al limite la uso come muletto. Parlando seriamente dico che informare sui possibili rischi e' giusto ma a volte leggo e sento dichiarazioni quasi terroristiche sull'uso di una radio non omologata.Per estrermizzare... ripeto ancora una volta che usare una radio fatta in casa (quindi non omologata) e una FF9 c'e' una enorme differenza. Una non e' omologata perche' e' artigianale, l'altra non lo e' solo per ragioni commerciali...
-- Ciao da Marco m&m.
Reply to
Marco m&m
"Marco m&m" ha scritto nel messaggio news:_81oc.179474$ snipped-for-privacy@twister2.libero.it... Per estrermizzare... ripeto ancora una volta che usare una
Naturalmente volevo scrivere FF7 e non FF9 che e' ovviamente omologata...
-- Ciao da Marco m&m.
Reply to
Marco m&m

Site Timeline

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.