Curiosità modello elicottero

Ultimamente stavo pensado di andare a vedere un campo volo che si trova
dalle mie parti.
In particolar modo sono interessato agli elicotteri e volevo chiarirmi un
po' le idee.
Ormai so già, dopo averlo letto e riletto sull'NG, che bisogna iniziare al
campo e che i modelli piccoli sono difficili, che quelli ultra economici
sono giocattoli e che gli elettrici in generale sono più difficili da
gestire.
Nonostante ciò ho trovato in rete questo modellino, che a differenza dei
modelli della concorrenza promette volo 3d, passo variabile e struttura in
alluminio, vi segnalo il link, vorrei sapere cosa ne pensate:
formatting link

E' una pura curiosità dato che al 99% mi limiterò solamente a vedere volare
(e non guidare) elicotteri (almeno per il momento).
Ciao,
ReX
Reply to
ReX
Loading thread data ...
Quel modello lo conosco bene: è un piccolo gioiello della micromeccanica. Ma essendo piccolo, tutto in metallo e quindi rigido è anche abbastanza nervoso. Non è certo per iniziare. A Roma ce ne ha uno usato il negozio di modellismo sulla via Nomentana al n.861. Ha anche le pale completamente in alluminio (che spettacolo!!)
"ReX" ha scritto nel messaggio news:vFFGc.71501$G%. snipped-for-privacy@tornado.fastwebnet.it...
formatting link
Reply to
Carlo71
Ok, era solo per curiosità! Se inizio di sicuro mi rivolgo verso un modello facile per imparare.
Tanto per curiosità, a quanto lo vende?
ReX
Reply to
ReX
1000 euro completo di motore brushless, regolatore, giroscopio, servi, ricevente.
Ultimamente ho comprato lo Zoom400 e devo dire che mi ha veramente stupito: è completamente diverso nel volo da tutti gli altri elettrici piccoli che ho avuto ed ho visto volare (ikarus piccolo, hornet, eolo, concept ep, ecc). Stabile, economico, facile da guidare ed anche acrobatico. Non è proprio adatto ad iniziare ma con pò di ore passate su un buon simulatore tipo tru-flite ed una persona che ti aiuta nei settaggi, riusciresti tranquillamente a farlo volare. Qui ho trovato dei video:
formatting link
Io ci volo anche la notte al parcheggio della metro sulla Tiburtina di PonteMammolo dove ultimamente ci incontiamo con altri modellisti appassionati del volo elettrico e stufi di queste giornate calde e ventose.
ciao
Reply to
Carlo71
Caspita! Il modello costa 159 dollari e i servi costano veramente poco, non credevo che potesse venire così tanto.
A me interesserebbe un modello per iniziare che possa anche farmi divertire (in un secondo momento) con il volo acrobatico. Ho scaricato i video e sembra essere veramente un bel prodotto. Se dovessi mai iniziare lo valuterei di sicuro!
Ci si riesce a volare all'aperto e con un po' di vento?
Quanto costa l'elicottero? Quanto mi costa renderlo ready to fly (giroscopio, servi, motori, pile e radiocomando)?
Io sono di Napoli, ma vado in vacanza a Latina, casomai ci si può incontrare quest'estate (tanto Roma è vicina).
Ciao, ReX
Reply to
ReX
Secondo me questo è il modello perfetto, Vola con un solo pacco ai polimeri.
Io c'ho volato anche con raffiche di 20 nodi.
Quel negozio di cui ti parlavo lo mette 300euro. C'è gia il motore a spazzole e ci devi aggiungere regolatore, servi, giroscopio e ricevente. Quanto viene pronto al volo dipende da te se vuoi un gyro buono o uno economico; idem per servi, ricevente e regolatore. Io c'ho messo il massimo: gyro futaba 401, motore Hacker B20 15L da 3700giri/volt, regolatore Kontronik da 55A(pure troppo esagerato ma così lo posso utilizzare su altri modelli più grandi), pacco ai polimeri e-teck 1200hp. Col rotore a 2500 giri/min l'elicottero fa 3D estremo per 15 minuti di volo. Qualche altro filmato
formatting link
Fra poco dovrebbe averlo a Roma anche Gianni Modellismo.
CIAO
Reply to
Carlo71
Caspita, ho visto molti dei filmati che mi ha mi hai segnalato e sembra essere veramente eccezionale (certo che contano anche i pollici!).
Credevo che queste acrobazie le potessero fare solo i modelli a scoppio (chissà perchè ne ero convinto...), ma a quanto pare non è affatto così.
Ma esistono altri modelli elettrici con prestazioni paragonabili a questo? Io ho letto molto del'Hornet, come lo ritieni a confronto? (Questi confronti mi servono per chiarirmi le idee)
Ciao, ReX
Reply to
ReX
Tre mesi fa, poco prima di comprare lo Zoom, comprai l'Hornet 2 con motore brushless a cassa rotante, testa in metallo e qualche altra modifica. Con i suoi 350grammi contro i 500 dell Zoom è per i miei gusti troppo leggero ed in balia del vento e forse più adatto all'indoor. E' anche molto più nervoso sia per la sua leggerezza sia perchè le pale sono in carbonio. Mentre lo Zoom ha le pale in plastica che in hovering, ad un basso numero di giri, flettendosi verso l'alto, rendono l'elicottero stabilissimo; ma quando aumenti i giri, le pale si stendono bene e diventa una vera furia. Esistono anche per lo zoom le pale in carbonio che non mancherò di provare. In finale lo Zoom vola benissimo anche senza modifiche.
Ciao
Reply to
Carlo71
Grazie per il confronto. Lo Zoom, fra i modelli elettrici, è da riternersi di dimensioni "normali" o "piccole"? Un apparato radio di qualità, che possa riusare anche in futuro, quanto costa?
Un'ultima domanda: hai pensato di comprarlo all'estero? Ho visto un sito francese che lo vendeva a 208 euro mentre il sito
formatting link
lo vende a 249 euro.
Ciao, ReX
ps Da quanti anni fai eliomodellismo?
Reply to
ReX
Decisamente piccole; lo porto in moto nel bauletto.
Gyro Futaba 401 189 euro 3 servi hs55 ed un hs50 per il timone circa 60euro motore brushless Hacker B20 15L 90euro regolatore Kontronik da 55A programmabile per aereo, aliante, elicottero, auto 125euro mini ricevente 90euro circa Batterie polimeri di litio 11.1v 1200hp 52euro caricabatterie per polimeri circa 70euro Radiocomando per elicotteri da 300 a 1200 euro
Preferisco spendere di più ma toccare con mano
14 anni con gli elicotteri e 20 con gli aerei
Ciao
Reply to
Carlo71
Il caricabatterie già ce l'ho, ho il Triton (veramente eccezionale), mi manca solo tutto il resto :-)
Certo che il radiocomando costa un patrimonio... Non vorrei comunque fare la sciocchezza di prenderne uno economico per poi esser costretto a cambiarlo dopo poco (come mi è successo con l'automodellismo, ora ne ho uno tutto digitale e programmabile e mi sto trovando veramente molto bene). Meno male che almeno i servi costano poco (quelli che ho sul mio automodello costano 140 euro l'uno), almeno su una cosa si risparmia!
Che radiocomando ti senti di consigliare?
Giustamente, se ne hai la possibilità, fai bene. Io fino ad ora ho fatto tutte le spese "grandi" su internet (italia ed estero).
Devi essere un asso con gli stick, se riescoe non ti dispiace quest'estate farei un salto dalle tue parti per scambiare 2 chiacchiere.
Ciao, ReX
Reply to
ReX
Ecco... meglio evitare servi Hitec. Può esdsere che vadano bene, ma ho visto e sentito troppi problemi per fidarmi Meglio Futaba, GWS o Graupner
Per la radio, vai su un 8 Canali Futaba.
-- Piero "Giops" Giorgi
formatting link

Reply to
Piero 'Giops' Giorgi
Approposito, io non ho mai dato retta ai vostri consigli sulla scarsa qualità delle riceventi Hitec ma intanto la scorsa gara l'ho persa (partivo terzo e avevo buone probabilità di arrivare primo) per colpa della ricevente che è impazzita per oltre 5 minuti per poi tornare a funzionare (funziona anche ora)... Mannaccia a me.
Comunque non credo che anche i servi abbiano di questi problemi, o mi sbaglio anche quì? Io comunque sull'automodello uso i KO 2343 e 2344.
Ciao, ReX
Reply to
ReX
Le riceventi Hitec sono da evitare come la peste, le trasmittenti invece basta evitarle come il colera.
Ho visto un SACCO di servi Hitec con problemi di ritorno allo zero. Alcuni servi con cuscinetti venduti SENZA.
Infatti, negli aerei usati in gara (F3 - F5) o alianti di elevate prestazioni non trovarai MAI un servo Hitec.
-- Piero "Giops" Giorgi
formatting link

Reply to
Piero 'Giops' Giorgi
Bella questa :-))) Comunque a me la trasmittente (Flash Pro Car 4) sembra ottima, la usano in molti dalle mie parti ma TUTTI tranne me hanno cambiato la ricevente con una di altra marca.
Questo non lo sapevo.
Ciao, ReX
Reply to
ReX
Le trasmittenti Hitec sembrano buone fin che non provi qualcos'altro. La differenza di prezzo la sconti con l'affidabilità
-- Piero "Giops" Giorgi
formatting link

Reply to
Piero 'Giops' Giorgi
Nel mondo dell'automodellismo le trasmittendi Hitec non sono affatto così male se paragonate alla concorrenza. Ho provato il top della gamma KO a stick (per diversi giorni) e il top ella Futaba a volantino (per una giornata intera) e non ho visto questo gran divario, sotto nessun punto di vista. D'altronde sugli automodelli i programmi hanno meno importanza e quelli forniti dalla mia trasmittente bastano e avanzano (molti ad esempio non li ho mai neanche provati).
L'affidabilità mi sembra sia inficiata dalle sole riceventi, così come riscontrato da molti amici.
Comunque anche i prodotti Robbe/Futaba non sono da meno: i servi digitali Robbe sono stati ritirati dal commercio perchè difettosi e alcuni miei amici hanno distrutto i loro automodelli a causa di guasti improvvisi degli stessi.
Però ti ripeto che questi discorsi sono validi solo per quanto riguarda l'ambito automodellistico, radio per aereo/eliomodelli non ne ho mai provate.
Comunque in generale non esiste una marca "migliore", la Multiplex ad esempio fa ottime radio ma le casse dei servi (quelle rosse, per intenderci) sono delicate e si spaccano se a contatto con la miscela.
Ciao, ReX
Reply to
ReX
Il Wed, 7 Jul 2004 11:24:40 +0200, "Carlo71" ha scritto:
Ma le pale in materiale metallico non sono vietate?
-- Saluti "Il Barone Rosso" - Roma
formatting link
-> Test nuova Futaba FF7
formatting link
E-Mail: snipped-for-privacy@NO-SPAMlycos.it ICQ: 17933257 Rimuovi NO-SPAM per rispondere, Please remove NO-SPAM to answer
Reply to
Il Barone Rosso
"Il Barone Rosso" ha scritto nel messaggio
Solo dal regolamente FAI per partecipare alle gare, per il resto puoi fare come ti pare non esiste nessuna legge che dice che le pale, o le eliche, devono essere fatte solo con certi materiali. Del resto delle mini pale in alluminio non sono sicuramente più pericolose delle equivalenti in carbonio.
Bye
Reply to
Anonymous
Piero 'Giops' Giorgi ha scritto:
bella questa! Mo' me la segno...
Come no! Succede eccome con alcuni servi Hitec (io l'ho sperimentato coi piccoli HS-80, HS-81 e HS-55 e con lo scrauso HS-300)
E' vero ma in fondo è successo solo una volta, con una partita di servi della linea produttiva delle Filippine. Ci sono cascato anch'io, come altri del NG avevo letto. Ovviamente, essendo noto il problema, il servo difettato è smpre stato sostituito dal negoziante.
questo non è vero. Anzi, se c'è qualcosa da salvare nella gamma di prodotti Hitec, sono proprio alcuni servi. L'esempio classico è l'ottimo (per certi utilizzi) HS-85, che ha coppia, precisione ed affidabilità adeguate anche all'utilizzo in gare F3. Invece tra i micro l'HS-81 è la scelta povera. I nuovi digitali poi sembrano validissimi, amici li stanno testando su modelli non proprio da svolazzo. Insomma ci sono alcuni servi Hitec che sono onestissimi, il problema di fondo è che non si puù pensare di spendere poco ed avere molto, ma questo vale per ogni cosa.
-- Simone
Reply to
§imone

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.