Domanda su regolatori e celle.

Ciao a tutti, quasi mi vergogno a fare questa domanda, ma è da un pò che volevo farla. Quando parlate di regolatori, per motori in corrente continua oppure per
motori brushless, menzionate sempre e solo celle o pacchi di celle per alimentare i regolatori. E se invece volessi usare delle pile normali, tipo le Superpila o le Duracell per capirci, potrei farlo o ci sono delle controindicazioni, ad esempio il peso eccessivo o problemi inerenti il voltaggio o la capacità. Grazie.
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload

Al di là del problema dei costi (quanto ti costerebbe un pacco, di torcioni Duracell usa e getta che scarichi in pochi minuti?) ce n'è uno ben più serio e riguarda il fatto che nel volo elettrico le correnti di scarica sono sempre piuttosto "importanti": in genere da pochi Ampère ad una quarantina, a seconda del tipo di modello. in certi casi (modelli da gara) si arriva anche a 100 - 120 A! Per avere una batteria in grado di erogare tutta questa corrente, occorrono celle che non solo abbiano una buona capacità, ma soprattutto una bassissima resistenza interna. Le uniche ad avere queste caratteristiche sono appunto le celle al Nichel Cadmio e, in seconda battuta, le NiMh. Ora ci sono anche le Litio - Polimeri... ma fermiamoci qui.
Cesare
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
[CUT]
Grazie per l' attenzione Cesare, era da un pò che mi chiedevo la cosa; adesso è tutto chiaro. Temevo che la risposta che avrei avuto non mi avrebbe lasciato scelte o alternative: se il problema fosse solo -si fa per dire- quello dei costi, avrei potuto eventualmente optare per le pile normali anche considerando l' uso davvero sporadico che ne avrei fatto; invece il problema è ben più serio e non mi lascia scelta, quindi dovrò necessariamente ripiegare sulle celle. E' che -non sapendone nulla- non volevo impantanarmi nelle sabbie mobili delle correnti di scarica, dei tempi di ricarica, degli effetti memoria e dei carica-scaricabatterie, invece ci piomberò a capofitto e mi ci invischierò senza rimedio... Saluti.
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload

L'effetto memoria è più una leggenda che una realtà; prevalentemente si tratta di pippe mentali di gente che non ha nulla di meglio a cui pensare. Io non me ne sono mai preoccupato e ti garantisco che vivo benissimo. Quanto a tutto il resto, dai retta a me: almeno all'inizio, usa solo le batterie NiCd o NiMh della Sanyo che usa la maggioranza di quelli che fanno volo elettrico, prendi un buon caricabatterie (cercare di risparmiare su questo è una sciocchezza...) come il Robbe Infinity o lo Schulze Isl 330, assimila il manuale, metti tutto in automatico e non ti fare troppi problemi!
Ciao, Cesare
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload
Grazie ancora per il tuo interessamento, Cesare, mi sei stato utilissimo. Saluti.
Add pictures here
<% if( /^image/.test(type) ){ %>
<% } %>
<%-name%>
Add image file
Upload

Polytechforum.com is a website by engineers for engineers. It is not affiliated with any of manufacturers or vendors discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.