Slot cars: alcuni dubbi

Ciao a tutti da Danilo.
Mi hanno appena regalato una pista elettrica Artin 1/43.
Dopo i primi giorni e dopo aver visitato qualche sito web, sono sorti
i primi dubbi...
1) Ogni tanto la pista si fa lentissima, poi la pulisco con l'alcol e
il tutto migliora avendo tolto la patina grigia sul metallo. C'è un
modo migliore per pulirla?
2) Adesso. però, la pista è scivolosissima, le vetture non tengono le
curve e scodano un sacco! E' un problema di pista o di gomme?
Possibile che l'alcol abbia reso scivolosa la pista? E che le gomme
siano già andate? Sulle vetture non c'è il magnete.
3) Come trattare le gomme per renderle + aderenti? Esistono altre
gomme in commercio?
4) Avevo anche pensato di modificare le vetture appesantendole dietro
in modo da dare + aderenza, ma non so se è la cosa adatta.
5) Controller con freni????? Cosa sono i freni??? Immagino che il
'freno' è quella cosa per cui quando rilasci il pulsante la macchina
tende a fermarsi + o meno bruscamente, ma come funziona? E' una
caratteristica del motore o della 'pistola' ?
6) Ultima e + importante: dove trovo un sito con la spiegazione (tipo
faq) di questioni tecniche?
Grazie e buone gare, Danilo
Reply to
www.ttdown.com
Loading thread data ...
Bello!
Il problema e' l'ossidazione delle rotaie attraverso le quali passa la corrente. L'ossido si forma sul metallo nudo e la macchia rallenta perche' il contatto elettrico e' scarso. Tu levi l'ossido strofinando e con dei solventi, ma questo si riforma dopo poco e ricomincia il ciclo.
La soluzione e': non levare la zincatura che di solito hanno le rotaie nuove, oppure applicare qualche protettivo che impedisca l'ossidazione ma allo stesso tempo non ostacoli la conducibilita' alettrica. Io ti suggerirei dell'ossido da argento in polvere da strofinare, oppure piu' semplicemente grafite. Prendi una bella matita grassa (2B, 4B) e passala ripetutamente sulle rotaie, soffia via la polvere nera in eccesso ma non strofinarla via.
Sgrassa bene la pista e puliscila dalla polvere, Fai altrettanto alle ruote delle macchine. Io avevo provato la colofogna, una resina ambrata che puzza di pino, ma ne e' venuto un pasticcio.
Di sicuro esistono in commercio gomme a mescole diverse, non ti so suggerire espedienti per migliorarne l'aderenza.
Le renderesti meno scattanti ed aumenteresti la loro inerzia (quindi la tendenza ad uscure in curva) a vantaggio di poca aderenza in piu'. Da valutare anche se la struttura del telaio e della pista possano reggere il peso in eccesso.
Ciao! R.
Reply to
Riccardo C.
Ciao e grazie 1000 per le rapide risposte !!!
Ottima idea, ci provo stasera.
In rete ho letto: crena Nivea per le mani (!!!) e olio dei freni, ma si può ?
Mi sa che hai ragione...
Ciao, D
Reply to
Danilo
A pensarci bene, e' un suggerimento che potrebbe avere un senso, dipende da che gomma e' fatto il pneumatico. Potrebbe essere una gomma naturale seccata e quindi un grasso come la nivea la ammorbidirebbe. L'olio idraulico attacca e ammorbidisce la gomma e tanti polimeri sintetici, ma anche li distrugge. Di sicuro dopo questo trattamento i pneumatici vanno puliti sgrassati.
Ciao! R.
Reply to
Riccardo C.
Il Wed, 14 Jan 2004 11:02:50 +0100, "Riccardo C." ha scritto:
L'olio per freni lo eviterei si mangia tutto quello che incontra, in particolare vernici e alcune plastiche.
-- Saluti "Il Barone Rosso" - Roma WebMaster di:
formatting link
E-Mail: snipped-for-privacy@NO-SPAMlycos.it ICQ: 17933257 Rimuovi NO-SPAM per rispondere, Please remove NO-SPAM to answer
Reply to
Il Barone Rosso
Il Wed, 14 Jan 2004 10:25:39 +0100,
formatting link
ha scritto:
Si ci sono, cmq dipende dalle marche per alcune occorre cambiare il cerchione.
Sulle slot appesantendo troppo dietro amplifichi l'effetto pendolo dato che la macchina e' ancorata solo avanti, eventualmente metti il peso sul baricentro.
E' una caratteristica della pistola, infatti per frenare un motore elettrico basta mettere in corto i terminali, direttamente (frenata brusca) o tramite resistenza (piu' morbida
Uno dei piu' grossi in Italia e'
formatting link

-- Saluti "Il Barone Rosso" - Roma WebMaster di:
formatting link
E-Mail: snipped-for-privacy@NO-SPAMlycos.it ICQ: 17933257 Rimuovi NO-SPAM per rispondere, Please remove NO-SPAM to answer
Reply to
Il Barone Rosso
Il problema è che qui si parla di autopiste Artin in scala 1/43, che sono ben poco diffuse tra gli slottisti più smaliziati, sono insomma poco più che giocattoli
Ciò che si trova abbastanza facilmente sia su italiaslot che altrove come dati, consigli, accessori e quant'altro riguardano le 1/32, tipo le Ninco, Fly, Proslot ecc.. e talvolta le 1/24
Forse si potrebbe trovare qualcosa tramite
formatting link
, sito USA, dove le Artin sono abbastanza diffuse.
Cercherò comunque di dare qualche suggerimento: - mettendo peso al posteriore aumenti la pressione esercitata sulle ruote posteriori e quindi l'aderenza, se lo metti a sbalzo oltre l'asse posteriore puoi favorire l'effetto pendolo e talvolta è il risultato voluto. Un po' di peso all'anteriore favorisce sia la guidabilità che il contatto elettrico. Quanto peso? le 1/32 possono pesare da 80 grammi a 120, talvolta anche di più. - le gomme si possono pulire con benzina per accendini, ma anche con olio canforato, metile salicilato (che trovi in farmacia), CRC ed anche WD40 (lo trovi presso gli autoaccessoristi) che va bene anche per pulire la pista ed i contatti elettrici, esiste anche un prodotto specifico chiamato Tiger Milk che funziona ottimamente e molti altri liquidi più o meno "segreti" - "controller" o "pulsanti" con freno sono quelli che hanno tre cavi di collegamento, comunque anche la pista deve essere cablata di conseguenza, gli schemi si trovano su italiaslot ed anche su
formatting link

Lucio
Reply to
Lucio
quando avevo la polistil usavo un prodotto specifico per la pulitura dei metalli tipo quelli che si usano per pulire argento e simili. toglieva l'ossido in un attimo non era troppo aggressivo ma dopo una 10-ina di giorni stavo punto e da capo. come l'alcol in pratica ma col vantaggio che bastava una sola passata per disossidare senza dover strofinare a lungo come con l'alcool.
che l'alcool abbia reso scivolosa la pista dipende da di che plastica è fatta la pista... ne dubito comunque. sul lato della pista ci dovrebbe essere un lato lucido. strofinalo con un po di alcol, se perde la lucentezza allora si: l'alcool puo' aver variato le caratteristiche della pista. ma credo che l'ipotesi sia da scartare. ed in ogni caso non è detto che le cambierebbe in peggio... anzi. comunque l'alcool sulla plastica che usano per le piste dello slot di solito non fa nulla. se c'hai passato la trielina allora la cosa è diversa ma te ne saresti accorto credimi :)
che le gomme siano andate, hai voglia! considera che le gomme in lattice perdono bruscamente grip nei primi minuti di utilizzo. poi si mantengono stabili per un po ma rispetto ai primi giri tengono nettamente meno!
sulla moto si usa la candeggina e funziona una meraviglia. sui touring ho visto usare gli stessi prodotti che si usano per le gomme in spugna(zip grip o paragon). sono poco più che detergenti ma la differenza si sente. con 7 euro ne hai una fornitura che ti basterà almeno per un anno con delle gomme tanto piccole. in ogni caso nessuno dei prodotti che ti ho segnalato ti restituirà il grip dei primi giri.
da un punto di vista fisico non ne trarresti assolutamente alcun vantaggio. fissaci una calamita, e se puoi alleggerisci la macchina ma non esagerare senno' dopo fai come la macchina di batman e non devi nemmeno più decelerare in curva.
dipende dalla pistola non dal motore.
Davide
Reply to
DavideDaNapoli®
a parte tutto il resto, cosa significa:"da un punto di vista fisico non ne trarresti assolutamente alcun vantaggio"?? e poi "fissaci una calamita, e se puoi alleggerisci"?? forse che se il peso ti frena la calamita no??
Reply to
Lucio
ahia sento odore di discussione filosofica infinita...
comunque: aumentare il peso significa aumentare anche l'aderenza è vero ma anzitutto aumenti l'inerzia in curva che gia' da sola annulla il benefico effetto dell'aumento di peso, e poi allunghi anche gli spazi di frenata ed accelerazione ed a conti fatti dubito che un aumento di peso porti ad una diminuzione del tempo su giro. poi possiamo discuterne chiamando in causa tutte le leggi tribologiche di questo mondo ed arrivare a dire che puo' anche portare in alcuni limitatissimi casi miglioramenti magari del 2% sul tempo su giro.
l'utilizzo di una calamita falsa questo discorso perchè a fronte di un aumento contenuto del peso (e quindi dell'inerzia nel moto) comporta una forza netta verso il basso di diverse volte maggiore del peso stesso della calamita. ed anche qua' possiamo intavolare un megathread sull'aumento dell'attrito al rotolamento causato dall'aumento dela forza di chiusura tra pneumatico e pista.
ma lasciando a casa la teoria a conti fatti con la polistil facevo(come ordini di grandezza) 6 sec/giro liscio, 5 con calamita, 3 senza carrozzeria con calamita con gomme di quelle cave e ravvicinate tra loro il più possibile e facendo una rapida passata con l'accendino sotto le gomme mentre le facevo girare. con quest'ultima configurazione a dire il vero nell'ultima curva prima del traguardo spesso cappottavo ed uscivo di pista a velocità inaudite (non era praticamente necessario decellerare in alcuna curva). ma vuoi mettere la soddisfazione se riuscivi a finire il giro!?
Davide
Reply to
DavideDaNapoli®
Ti appoggio su tutto il ragionamento, e porto come esempio le comepetizioni automobilistiche: non si e' mai visto appesantire alcunche' che corra su 4 ruote in circuiti (e non rettilinei), semmai al contrario si tende alla legerezza piu' assoluta ed esasperata.
Si puo' vedere infatti la calamita come l'aerodinamica per le auto vere, dove la "down force" generata da ali e forma della vettura le schiaccia a terra, senza gravarle di peso che le rallenta nei cambi di direzione/velocita'.
Ciao! R.
Reply to
Riccardo C.
"Riccardo C." ha scritto nel messaggio news: snipped-for-privacy@esteco.it...
vero! non si finirebbe mai...
a parte tutto: in un certo senso avete entrambi ragione a dire che con la calamita si ottiene un'aderenza superiore ecc...ecc... Però da quanto scrivete sembra che lo slot lo avete praticato soltanto nella cantina di casa vostra, e fare un giro a manetta, senza carrozzeria, con le gomme semi-fuse e poi CON LE POLISTIL DI 20 ANNI FA! mi sembra ormai fuori dal mondo: perchè non vi informate dov'è lo slot club più vicino e vi guardate un po' in giro? Fatemi sapere
ciao Lucio
Reply to
Lucio

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.