Batteria morta

Ho pensato che in fondo siamo noi modellisti a saperne di più sulle batt...
La mia Hornet 900 ha dato forfait.. e mi tocca farla partire a spinta
(toccava, ora ho nua mano operata).
E' la batteria, siccome ho tempo da buttare vista l'operazione vorrei
recuperarla.
La batt ha 3 anni.
La moto è stata molto ferma e la batt era a terra, fatta partire a spinta
non ha ricaricato bene la batt (il regolatore funziona o controllato).
Collegata con l'intellicontrol v3 me la carica pochissimo, a vuoto dopo 24h
sta a 12.6V.
Mi rendo conto che è allo stremo, ma volevo provare lo stesso. Ora regge due
partenze (parte in un attimo la moto) e poi muore, basterebbe veramente poco
di più per non trovarmi a partire a spinta.
Leggo che con un overcarica....a 15V..esperienze e/o consigli?
Grazie
Ingo
Reply to
Ingo
Loading thread data ...
Ti consiglio di cambiarla. Io ho avuto lo stesso problema con un SUZUKI RGV GAMMA 250. In 2 anni ho cambiato la batteria 2 volte perchè lo usavo poco o perchè facevano schifo loro non lo so. Pensa che nel mio caso la batteria non serve per il motorino che fa girare il motore perchè l'avviamento avviene a pedale essendo una moto sportiva. La batteria alimenta la centralina elettronica e questo basta per farti rimanere a piedi. Le prime volte facevo come te l'accendevo a spinta, ma poi non è più andata in moto e ho dovuto cambiare batteria. Ciaooooooooooooooooooooooooooo!
Reply to
-=[Max N.]=-
Ingo ha scritto:
Se ha i vasi ispezionabili: Leggi la tensione sui singoli elementi, sotto scarica è meglio, se uno è troppo basso ha dei problemi, sotto ai due volt la puoi tranquillamente portare ad un centro per la raccolta differenziata. Puoi anche provare con un densimetro, l' elemento che ha un valore sballato è rovinato, o se vedi segni di solfato, polvere bianca sui contatti, butta. Se vuoi provare a giocarci fai una carica a 2,7 volt per elemento, fino a fare bollire l' acido, in un locale ventilato ed evitando scintille. Questo dovrebbe rimescolare l' acido, ma anche i fanghi sul fondo, potrebbe recuperare la situazione, o mettere in corto tutto definitivamente. Altra cosa possibile, ma non so fino a che punto valga la pena, sarebbe caricare, svuotare la batteria, ovviamente smaltendo l' acido presso i centri di raccolta, lavare con acqua corrente i vasi e rimettere acido fresco. Considera che le mie esperienze sono su vasi aperti da minimo 2000 Ah, nei quali puoi anche sostituire le singole piastre di piombo. In poche parole butta. ciao Danilo
Reply to
gnat
Ingo ha scritto:
Io ho avuto lo stesso problema... verificati i singoli elementi, rabbocco, ricarica a basso voltaggio, scarica,ricarica, overcarica.... Al massimo faceva 5 partenze invece di 2 .... per cui l'unica alternativa=20 e' cambiarla!!
Reply to
Waldorf
Cristiano ha scritto:
Riflettiamo.... Ma se la batteria é morta con che si autoalimenta l'accrocchio ? Mi sembra una tavanata....se davvero fosse efficace gia' gli elettrauto lo avrebbero fatto sparire dagli scaffali ! Natale
Reply to
Natale
Grazie a tutti, tento una carica per qualche giorno a 2.4v per cella, assorbe 30ma da 24h, stiamo a vedere che succede, tanto ho un capacimetro posso vedere se si riprende. cmq tra 1 mese se riprendo la moto la ricompro, me la sono fatta sfuggire su ebay a 32euro.. costa 140 in italia esolo 85$ in usa...ladri... Ingo
Reply to
Ingo
formatting link
Il discorso non fa una piega, banale quanto geniale, che poi funzioni è da provare. mi piacerebbe molto provarlo.... ce ne compriamo uno a mezzi x curiosità? Sono di Roma, dopo averlo provato sulla moto non saprei più che farci. Ingo
Reply to
Ingo
Ingo ha scritto:
Ti allego un estratto del loro articolo.... "Noi raccomandiamo che i prodotti ?SOLVER Battery Maintenance System? siano usati, soprattutto, come dispositivi di prevenzione, poiché se la batteria è danneggiata meccanicamente (erosione delle piastre , corto circuito, etc.) sarebbe ormai troppo tardi!"
Inoltre penso che l'accrocchio devi lasciarlo collegato permanentemente.... Natale
Reply to
Natale
difatti era quello che sospettavo e per cui non mi son fidato, dicono che "previene" ma sarà vero?
qui sul tavolo ho uno scacciaelefanti elettronico e funziona benissimo!!! ...non se ne vede uno.... ;-)))))
Reply to
Sax
Sax ha scritto:
Potrebbe, io di chimica ho solo vecchi ricordi, non posso giudicare, il solfato è un problema, sicuramente causato da invecchiamento, ma rimane sempre il problema delle piastre incurvate o delle pagliuzze di piombo che migrano da un elemento all' altro e fanno ponte.
Quale è il suo principio di funzionamento? ;-)) magari lo utilizziamo per uno schiacciaippopotami e ci mettiamo in affari
Reply to
gnat
Secondo me se previene deve anche curare, poco ma deve curare. Ha l'aria di avere una potenza modesta.... grazie. Ingo
Reply to
Ingo
Ingo ha scritto:
Penso anche io, o meglio, quando ho letto la descrizione del principio, con frequenze che fanno entrare in risonanza i cristalli di solfato e li sciolgono, non sono andato oltre, o mi fido..... non so abbastanza di queste cose. Se è così dovrebbe recuperare, anche se magari lentamente le solfatazioni già presenti.
Danilo
Reply to
gnat
gnat ha scritto:
Un momento cio' vuol dire che c'e' una frequenza di qualche MHz in giro sull'impianto elettrico dell'auto...Adesso mi chiedo: Dato che oggi le auto sono PIENE di gadget elettronici + o - utili siamo sicuri che questa frequenza non ti fa scattare un airbag o azionare il tergicristalli o peggio mentre guidi il tuo sedile va a zonzo sulle sue guide ? :-)) Natale
Reply to
Natale
porco cane! è vero. xò 3.25mhz a chi potrebbero...mah meglio non rischiare tantopiù che la moto è a iniezione e ha l'immobilizer di serie...sai se si blocca le risate... Ingo
Reply to
Ingo
Io ho un'auto che uso meno di una volta al mese in garage...mi sa che serve in questi casi...
"Ingo" ha scritto nel messaggio news:42ba9b56$0$19531$ snipped-for-privacy@news.tiscali.it...
Reply to
Cristiano
non c'è nulla da fare: le batterie al Pb quando scendono sotto il 70% della loro carica nominale sono irrecuperabili.
Reply to
oVoSanto
ma dai??? io c'ero dom mattina!!! c'erano tante di quelle belle figliole a far la spesa che la batteria la potevo caricare io e la rigeneravo pure.... :-)))))
Reply to
Sax
Dopo varie cure sono passato da meno di 1Ah a oltre 4,5Ah... Visto che tanto è impossibile immagino non vogliate sapere come ho fatto... ;-P Ingo
Reply to
Ingo
hai barattato con una batteria nuova il telaio dell'hornet?
naaaaa l'hornet non ha il telaio.....
;-PPPPPPPPPPPPPPPPP
scherzi a parte....come hai fatto?
Reply to
Sax

Site Timeline

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.