Frequenze Rx, Tx

Ciao a tutti,
ieri ho scoperto una cosa molto strana.... il quarzo che ho avuto con il mio
radiocomando (Hitech Laser 6 FM) è un 35.570 (non ricordo con precisione il
valore, cmq diciamo che sia 570)...però vicino la ricevente c'è un adesivo
con il numero: 35.210.... è la frequenza? E come possono avere due frequenze
diverse? :-?
Reply to
KaOne
Loading thread data ...
"KaOne" ha scritto nel messaggio news:bj1gun$e0drq$ snipped-for-privacy@ID-133647.news.uni-berlin.de...
Mah, se hai una rx a doppia conversione è giusto che tu abbia due quarzi con due frequenze diverse, ma sui due quarzi questa differenza non è indicata, tutti e due ripotano la stessa frequenza. E poi "un adesivo vicino alla ricevente" non è detto che corrisponda al quarzo montato sulla ricevente, visto che sono intercambiabili...
Reply to
Villa Alessandro
Mentre era fermo al semaforo, Villa Alessandro prese il suo portatile e scrisse:
Ma io ho un solo quarzo, premontato sul radiocomando, non ho il secondo quarzo.... è normale? La confezione della Hitech Laser 6 prevede due quarzi?
Reply to
KaOne
"KaOne" ha scritto nel messaggio news:bj1kjv$e54ar$ snipped-for-privacy@ID-133647.news.uni-berlin.de...
[cut]
Allora, io non so se la laser 6 prevede 2 quarzi, ma al 99,99 % direi proprio di sì. Un quarzo è inserito nella tx presumo proprio sulla parte frontale della medesima. Se è come la focus 6 era in basso a dx, un altro quarzo è inserito nella rx di solito sotto un "cappuccio" di gomma nera. Generalmente sui quarzi è appiccicato un adesivo che riporta il numero del canale e/o la frequenza del quarzo stesso.
Saluti, Alex
Reply to
Villa Alessandro
Mentre era fermo al semaforo, Villa Alessandro prese il suo portatile e scrisse:
C'è.
E anche questo c'è. Non ci eravamo capiti :) Io pensavo stessimo parlando di una seconda "coppia" di quarzi che uno magari può usare sul campo di volo per non interferire con un altro pilota se si vuole volare insieme.
Reply to
KaOne
Mentre era fermo al semaforo, Villa Alessandro prese il suo portatile e scrisse:
Te pareva.... prevedo un calo drastico del mio conto in banca ;-)
Reply to
KaOne
"KaOne" ha scritto nel messaggio news:bj24gr$ecagh$ snipped-for-privacy@ID-133647.news.uni-berlin.de...
Ellamadonna!!! Se ti spaventi del costo di una coppia di quarzi allora fai meglio a darti al collezionismo di assorbenti usati!!!
:-))
Reply to
Villa Alessandro
"KaOne" ha scritto nel messaggio news:bj25ds$eipn4$ snipped-for-privacy@ID-133647.news.uni-berlin.de...
[cut]
Beh, ci sono delle spese fisse e delle spese variabili in funzione della tua bravura, dei modelli che fai volare e delle ore di volo che fai. Sappi che io non conosco nessun "mortaccione" che pratica questo hobby. La spesa all'inizio è alta ma non è vero che poi non spendi più niente, diciamo che parti con un'emorragia e poi continui con prelievi ematici a cadenza circa settimanale. Poi magari ti accorgi che ti fa schifo e abbandoni tutto. Ma attento che se ci cadi dentro è la fine...
Tutti gli hobbies sono costosi, dipende dal livello in cui li pratichi.
No comment...
Reply to
Villa Alessandro
"KaOne" ha scritto nel messaggio news:bj27oo$e1naj$ snipped-for-privacy@ID-133647.news.uni-berlin.de...
[...]
dipende come precipita. La casistica è estremamete ampia. Se è un aliante lento è molto probabile che almeno l'impianto radio tu riesca a salvarlo, se è un pylon da velocità magari non salvi nulla. E poi dipende da come cade. Se di punta magari non salvi neanche il motore. Se ti sbatte l'ala magari sgrani un servo e basta. Ne ho visti cadere tanti (x fortuna non miei) cadere e non c'è mai stata una caduta uguale all'altra.
Mortaccione nel senso di uno che sta a misurare il centesimo di euro. E' un hobby a perdere. Poca gente ci guadagna nel far volare aeromodelli.
Ma no, a meno che tu non sia psicolabile...
Ricordati che "la fame viene mangiando"...
Reply to
Villa Alessandro
Mentre era fermo al semaforo, Villa Alessandro prese il suo portatile e scrisse:
Una cosa che mi angoscia non poco è l'ala principale del mio modello. Non essendo esperto ed essendo al mio primo modello, la giuntura dell'ala principale non mi è venuta molto bene, cioè credo che la colla bicomponente che ho steso tra le due semiali non sia stata abbastanza e che quindi ora nella giuntura ci siano delle zone in cui la colla non è presente, diciamo come delle bolle... pensi che mi si potrebbe spezzare l'ala in due mentre è in volo? C'è anche una baionetta tra le ali che fa da rinforzo.
Beh, dai, certo che non voglio mica guadagnarci! Il mio lavoro è un altro, questo per me sarà a tutti gli effetti un hobby e non mi spaventa neanche spendere soldi, l'importante è che non siano troppi, perchè non sono certo miliardario (anzi, con l'euro, milionario).
Beh, lo si può sempre diventare! ;))))
Eh, lo so, non me lo dire, se vedi la pancetta che ho messo su quest'estate! ;))))
Reply to
KaOne
Mentre era fermo al semaforo, Villa Alessandro prese il suo portatile e scrisse:
Ehm, scusami, non sapevo come chiamarla ;) Ha solo un'ala ed è un Superstar 40 della Hobbico... questo qui:
formatting link
Lo so, ma come avrai capito, sono davvero agli inizi e non so ancora neanche i giusti nomi delle cose, sii umano ;)
Esatto.
Che bella notizia che m'hai dato! Allora posso stare tranquillo, perchè almeno la baionetta penso di averla messa correttamente.
Certo, è ovvio che se la cosa mi piacerà, sono disposto a spenderci molti eurini (sempre se la mia metà me lo permette!) ;-)
Reply to
KaOne
"KaOne" ha scritto nel messaggio news:bj2ft4$drj7u$ snipped-for-privacy@ID-133647.news.uni-berlin.de...
[...]
Sì, ne ho avuto uno simile che era il Trainer 2000 della Thunder Tiger. Ma sì, va più che bene... Purtroppo queste scatole RTF hanno un brutto difetto ovvero che non sono preassemblate da modellisti e quindi il più delle volte ti ritrovi porcate più che aeromodelli. Certo, se vai su marche tipo kyosho o Great Planes non incorri in questi pericoli, però ti costano almeno il doppio...
Avrai tempo...
Lo spero. Il rischio, sempre per il motivo di cui sopra, è quello di avere una semiala con un'incidenza diversa rispetto all'altra. Questo si capisce dal fatto che i bordi di entrata e quelli di uscita non sono allineati (più facile da vedere sul B.U.)
Ahi, ahi, ahi... Questa sì che è una brutta notizia. Purtroppo il gentil sesso non capisce queste nostre passioni e generalmente ci dà del "bambino"...
Reply to
Villa Alessandro
Mentre era fermo al semaforo, Villa Alessandro prese il suo portatile e scrisse:
Ecco, questo è l'altro problema.... effettivamente la giuntura non è venuta allineata bene e una semiala è leggermente sopra rispetto all'altra, diciamo di un millimetro circa. Questo cosa potrebbe comportare?
Per capirci è venuta una cosa di questo tipo: ___________ _______-----------------.' ------------__ -- ____________________|---------------------------
^ Giuntura
Il disegno è venuto una mezza schifezza ma penso si capisca cosa intendo.
Esatto :( Meno male che sono ancora nella fase pre-matrimoniale e quindi mi ha detto che per ora posso fare quello che voglio, ma quando ci sposeremo, dovrò smetterla di spendere soldi per queste "cazzate"! MA ti rendi conto???? Cazzate l'aeromodellismo????? :(((((
Reply to
KaOne
Mollala.
Con un discorso del genere e' opportuno pensare ad una fase "Post-Morosaria" NON sto scherzando, se hai la passione dell'aereomodellismo, quella non ti passa. Di "Morose" ne trovi altre, anche un po' meno rompiballe.
-- Piero "Giops" Giorgi
formatting link

Reply to
Piero "Giops" Giorgi
Mentre era fermo al semaforo, Piero "Giops" Giorgi prese il suo portatile e scrisse:
Eh, eh, non è così facile! O:-)))))
Diciamo che io sono testardo (più di lei) e sono convinto che a forza di portarla sul campo di volo (dove ci sono altre ragazze e può fare "chiacchiere") la cosa potrebbe piacere anche a lei :)
Reply to
KaOne
"KaOne" ha scritto nel messaggio news:bj470m$epn8l$ snipped-for-privacy@ID-133647.news.uni-berlin.de...
[...]
Mah, se è solo un millimetro (sul bordo di uscita) non ci sono problemi. Guarda l'ala da dietro. Poniamo che sia più bassa quella di sinistra. Quando sistemerai gli alettoni devi avere l'accortezza di fare in modo che l'alettone di sinistra sia "leggermente" più alto di quello di destra. Tutto qui. Comunque la situazione si risolverà durante il primo volo in cui il tuo istruttore ti trimmerà il modello.
Reply to
Villa Alessandro
Mentre era fermo al semaforo, Villa Alessandro prese il suo portatile e scrisse:
Il bordo di uscita sarebbe la parte dove ci sono gli alettoni, vero? (scusami, ma devi capirmi) :-) Sinceramente non ricordo se lo sfasamento è sul bordo di uscita o su quello di entrata (ad intuizione si dovrebbe chiamare così l'altro bordo). Ma fa differenza se lo sfasamento e sul primo invece che sul secondo?
Ok, grazie per la pazienza Alessandro :)
Reply to
KaOne
"KaOne" ha scritto nel messaggio news:bj4cfd$fdtrg$ snipped-for-privacy@ID-133647.news.uni-berlin.de...
Sì, quella.
Giusto.
No, è una questione di punti di vista. A rigor di logica e di geometria, se il fulcro dello sfasamento è posizionato dove c'è la baionetta dovresti avere sul bordo di uscita un dislivello circa doppio rispetto a quello sul bordo di entrata.
C'è di peggio, stai tranquillo. L'importante è che il primo volo lo fai fare a qualcuno che è già piuttosto bravo nel pilotare gli aeromodelli.
Reply to
Villa Alessandro
Mentre era fermo al semaforo, Piero "Giops" Giorgi prese il suo portatile e scrisse:
eh eh.... sono delle volpi! ;)
Cacchio... ma davvero? C'è sempre da imparare! ;)
Reply to
KaOne
Mentre era fermo al semaforo, Villa Alessandro prese il suo portatile e scrisse:
Ah, no no... lo sfasamento (ora non ricordo dov'è se sull'entrata o sull'uscita) non è più di un millimetro, un millimetro e mezzo al max.
Certamente! Al campo di volo c'è un ragazzo che fa l'istruttore (purtroppo devo dargli 5 euro a lezione) ma è davvero bravo. Cmq farò con lui poche lezioni poi, una volta "sgrossato" mi "affinerà" il mio negoziante che si è reso disponibile a starmi affianco per i primi tempi.
Reply to
KaOne

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.