Vorrei iniziare a volare ma... sono pieno di dubbi!!!

Ciao a tutti,
premetto che non avrei voluto scrivere qui perchè non vorrei disturbare, ma
da diversi giorni sto girovagando in rete e sono più confuso di prima...
allora, la mia domanda è semplice: vorrei cominciare a volare con un mio
piccolo aereomodello.
Ho già letto che ovviamente è necessario che ci sia qualcuno che mi insegni
e che forse è possibile trovarne qualcuno in un campo di volo. Bene, io sono
a Roma... qualcuno mi sa dire dove si trova un campo di volo qui vicino, che
ci vado subito?
Fatta la prima domanda, veniamo alla questione più difficile... l'acquisto.
Ho letto che forse uno dei modelli più semplici per un principiante è l'Easy
Glider Electric della Multiplex. L'ho trovato nuovo con motre a 75 euro.
Che faccio, lo prendo?
Il fatto è che dovrei comprare una trasmittente+ricevente etc... ma io non
ci capisco nulla di ste cose...e non vorrei spendere tanti soldi!!! allora
sapete rispondermi alle seguenti domande?
1)Quasliasi ricevente, può essere collegata a qualsiasi servo? Cioè... ci
sono problemi di compatibilità tra marche/modelli etc...?
2)Mi conviene comprare un tx a 6 canali, oppure ne compro uno a 4..
.risparmiando?
2)A cosa serve il "regolatore elettronico" e quale modello scegliere (in
poche parole cosa significano quelle sigle 15Ah, 25Ah etc...)
3) che significa "funziona con 2/3 celle LiPo" parlando di un motore
brushless (so che LiPo signifiica batteria ai polimetri di litio... è la
parola "celle" che non mi è chiara, perchè non parla di volts...)
Inoltre, se avete altri consigli da darmi... o siti da segnalarmi..
abbondate pure!!!! Ah dimenticavo.. anche se conoscete qualche rivista/libro
che fa al caso mio, grazie!!!
Grazie
p.s.
Invece di questo che ne pensate? Un gioccattolo?
formatting link

Reply to
Spedia
Loading thread data ...
"Spedia" wrote in message
Allora perché hai scritto ? Pussa via ! :-)))))) Ok siamo buoni ;-) dai un occhiata al mio sito magari ti chiarisci un po le idee
formatting link

Reply to
Natale Novello
Allora andiamo per gradi..... il modell che citi Easy Glider Elettrico multiplex và benissimo...io lo posseggo per farlo volare in montagna con a bordo una piccola telecamera per registrare il volo, è indistruttibile ha già gli alettoni il suo motore e riduttore, che và bene, per cui ottimo acquisto, il modello che inserisci il link sù ebay non lo conosco, io non sono un principiante, ho alle spalle 25 anni di aereomodellismo con attività di gare in pendio traino alianti pylon racer e ..ultimamente elicotteri, quindi un pò dìesperienzz ce l'ho Radio, prendi subito almeno una 6 canali ottima la eclipse hitec, che non posseggo, ottima la f7 futaba che posseggo e ultimamente posseggo pure la f9, vanno tutte bene ottimizza il prezzo alle tue possibilità...e in questo caso vedo bene la eclipse della hitec, servi, sì vanno bene i qualsiasi marca su qualsiasi ricevitore, cambino solo le spinette, che però si adattano benissimo e i colori dei 3 fili di collegamente, anche quì, per il modello Easy Glider, predi i più economici, Regolatore elettronico, serve per regolare i giri del motore elettrico...tipo acceleratore, per il motore che monta l'Easy glider và bene un regolatore per motore a spazzore, circa 35 euro di costo, batterie per il modello suddetto ti fai fare 2 o3 pacchi di batterie alo ni-mih, e con ogni pacco ci fai almeno 3 risalite prima che scarichino, costo dei pacchi confezionati circa 28 euro, motore brushless, sono motori che non hanno le spazzole, indistruttibili e con tanta potenza, e quì si usano le batterie li-po, ma se vuoi un mio spassionato consiglio, comperati l'Easy Glider in versione base, che spendi poco, inpiega i soldi che useresti per motore brushless e batterie li-po per magari comperarti un radiocomando decente...e impara a volicchiare...poi il passo successivo saranno le modifiche al modello...ma ti accorgerai cha magari non ne vale pena e passerai subito ad un modello più completo magari a scoppio, intanto la fuzione di taraining l'Easy glider l'ha già espletata, se non è distrutto lo puoi conservare perchè è un modello che puoi fare volare anche in un parcheggio....quindi, da tenere sempre in auto per farlo volare ovunque c'è un pò di spazio........il montagna dove volo io, c'è tanta dimanica in pendio, e per renderlo un pò stabile ci ho ficcato nella baionatetta di carbonio, un tondino da 5 mm di acciaio così l'ho appesantito di 400 gr ed è più stabile e performante, e questa è l'unica modifica che ho effettuato, per il resto è praticamente perfetto, ciao e fammi sapere. Giuseppe P.S. non sono pagato dalal Multiplex per decantarne le doti...hihihihi sono solo le mie impressioni
"Spedia" ha scritto nel messaggio news:Df7wf.117767$ snipped-for-privacy@twister1.libero.it...
formatting link

Reply to
giuseppe Garbolino
che paicere trovarti pure di quì e non solo sù cncitalia...ciaooo
"Natale Novello" ha scritto nel messaggio news: snipped-for-privacy@mygate.mailgate.org...
Reply to
giuseppe Garbolino
Ciao, io di consigli su come iniziare te ne posso dare ben pochi, ma posso indirizzarti su un ottimo campo, anche se non proprio a roma, più verso aprilia, ma se sei di Roma Sud è semplicissimo raggiungerlo, con 30 minuti di pontina sei lì!
se vuoi maggiori info puoi andare su
formatting link
sulla sinistra c'è la sezione "pista volo", pensa che io sono tornato da pochissimo a casa dopo il classico volo domenicale ma sono lì tutte le domeniche! se vuoi passare la prossima domenica sarai il benvenuto!
Alessandro Tenerini
website:
formatting link

E-mail: snipped-for-privacy@fastwebnet.it
Reply to
Alessandro
"giuseppe Garbolino" wrote in message
Qui' sono uno dei vecchi rispetto a cncitalia la mia iscrizione risale a boh l'ho scordato ;-) Natale
Reply to
Natale Novello
Ciao! Ben vengano i dubbi, aiutano a non fare ca##ate!
L'Easy Glider è un bel modellozzo, ma ti consiglierei come alternativa anche il suo cugino di primo grado, l'Easy Star, che (secondo il mio parere) ha il vantaggio di essere un po' più compatto e poi presenta elica e motore in posizione più riparata. Dico questo perchè la scorsa estate l'ho usato per svezzare un mio cugino che partiva veramente da zero.
Comunque, entrambi questi modelli usano un materiale (il c.d. "elapor") che perdona moltissimo, compreso un tremendo frontale a tutta birra contro un ulivo secolare, e non dico per dire.
Come radio, a parte il budget, tutto dipende da quanto vorrai/potrai impegnarti. A mio avviso una radio semplice, con un nome conosciuto difficilmente ti deluderà (a meno di difetti di fabbrica) e se un domani la cambierai potrai sempre tenerla come seconda radio. Per avere il massimo di flessibilità assicurati che abbia le miscelazioni fondamentali: coda a V ed elevoni sono utili qualora in futuro ti capiti un modello che li impiega. Importante è anche il MODE di funzionamento: una radio normalmente ha due stick in grado di controllare un totale di quattro funzioni. Il modo come sono suddivise queste funzioni è proprio il MODE. In Italia molti volano in MODE 1, cioè con lo stick destro che comanda il motore (stick avanti e indietro) e gli alettoni (stick a destra e sinistra); lo stick sinistro comanda il piano orizzontale di coda (stick avanti e indietro) e il timone di direzione (stick a destra e sinistra). Nel MODE 2, che uso anch'io, io comandi sono più simili a quelli di un aereo vero: stick destro alettoni e piano di coda; stick sinistro motore e timone. I sacri testi consigliano di imparare con il MODE più usato nel campo volo che frequenterai, in modo che chiunque possa darti una mano.
Il regolatore serve a fornire la corrente al motore permettendo di avere più o meno trazione, a differenza di un interruttore che può essere solo on e off. Ne esistono di varie capacità (corrente sopportabile) perchè ciascuna combinazione motore-elica può richiedere alle batterie una corrente più o meno alta. Queste ultime vengono realizzate assemblano un certo numero di elementi, o celle, fra di loro fino ad avere i volt necessari. Una batteria al Nickel Cadmio o al Nickel Metalidrato (NiCD e NiMh) forniscono 1,2 volt per ogni cella, mentre quelle al Litio ne danno 3,7 pertanto con le batterie al litio si può risparmiare sul peso oppure si può aumentare l'autonomia a scapito però di una gestione un po' più complessa.
Il modello che hai visto su ebay lo lascerei stare, ma ad un asta ho fatto prendere ad un amico alle prime armi una Hitec Flash a cinque canali con 4 servocomandi per 75 euro che funziona a meraviglia. Di cosette simili ce ne sono in continuazione.
Per finire, io acquisto regolarmente le due principali riviste italiane che si trovano in commercio (vedi su
formatting link
e
formatting link
oltre ad un altro paio di riviste francesi che trovo nella mia edicola.
Spero di esserti stato utile, Fabio
Reply to
Fabio
anche io parto da zero!!! :-) domanda: ma questo modello come "decolla"? Ossia, ha il carrello e decolla ad esempio su una strada/pista oppure bisogna lanciarlo in qualche modo?
Questa pensi che vada bene? La conosci? HITEC LASER 6
formatting link
significa "a doppia conversione" ??? Ho sentito parlare anche di "quarzi"... cosa sono? per la frequenza? che succede se una altra tx ha la stessa frequenza della mia? da quanto ho capito (ma forse mi sbaglio) la frequenza non si può cambiare direttamente dalla tx....
Ecco questo è un punto che proprio non capisco... La batteria "interna" dell'aereo alimenta tutto ossia il motore e la RX e i vari servo, giusto? Bene... che voltaggio e che amperaggio deve avere per durare abbastanza (diciamo circa 20 minuti di volo)? ad esempio qui ce ne sono decine!!!
formatting link
poi ci sono le LiPo
formatting link
Le SAF sono abbastanza economiche...
Tantissimo.. hai chiarito il 50% dei miei dubbi... spero che potrai togliermi un altro 30%... poi il 20% restante vedrò di chiarirlo al campo di volo con il mio aereo tra le mani :-)
Reply to
Spedia
Dai tutto motore e lo lanci a mano come si lancerebbe un aeroplanino di carta (con le debite proporzioni...)
Bella radio! il mio cuginozzo per budget ha preso la 4 canali ed è una radio onesta. Riguardo al discorso del mode di funzionamento, questa radio non permette di cambiarlo dopo (almeno non in modo semplice), perciò dovresti già acquistarla col gas a destra o a sinistra a seconda di come preferisci. Non ti avevo scritto che lo stick che comanda il gas ha una frizioncina che lo mantiene fermo nella posizione in cui lo metti, mentre gli altri hanno il ritorno al centro tramite molla.
la singola e doppia conversione sono due modalità usate dalle riceventi per isolare il segnale dalle interferenze. Doppia conversione = maggiore selettività ma anche più peso, più ingombro e più costo
le frequenze utilizzabili legalmente sono quelle assegnate dal Min Telecomunicazioni ed in Italia ne abbiamo nella banda dei 35 e 40 MHz (megaertz). Per stabilire la corretta frequenza nell'ambito della banda si impiega un circuito associato ad un cristallo di quarzo che oscilla con precisione a quella frequenza, per es. 40,815 MHZ. Ovviamente, perchè la riceventesul modello possa captare i comandi della SUA trasmittente, le frequenze devono essere le stesse. OCCHIO che i quarzi della trasmittente e della ricevente (pur con la stessa frequenza) non sono intercambiabili
Facendo un esempio mirato, il motore dell'Easy Star o Easy Glider assorbono circa 10 ampere (semplificando). Se potessi mettere sul modello una batteria da 10 ampere-ora (Ah) il motore girerebbe per 60 minuti, ma ovviamente una tale batteria peserebbe 20 chili. Le batterie che possiamo ipotizzare di imbarcare stanno intorno ad un ampere-ora o, per usare un sottomultiplo, 1000 mAh (milliampere-ora). Con questa batteria il motore durerà un decimo di ora cioè 6 minuti. Questo per usare batterie "normali". I venti minuti di autonomia sono raggiungibili solo usando celle al Litio da 2-3000 mAh che... costicchiano e come ti dicevo hanno bisogno di cure particolari, compreso un caricabatterie apposito. Per quanto riguarda il voltaggio invece, cioè il numero di celle in serie, questo dipende dal motore. Il fabbricante tidice che il tale motore ha un campo di impiego p.es. da 4 a 10 celle oppure da 2 a 3 celle se parliamo di LiPo
Sono lieto di averti spazzao un po' di nebbia dall'orizzonte, se hai altre domane approfitta pure.
Fabio
Reply to
Fabio
questo è molto brutto.. sono deluso... io lo voglio con il carrello!!!! Ma senza carrello... come cavolo lo si fa atterrare? Capisco se si è in un campo con l'erba... ma sull'asfalto???? Ma si può aggiungere dopo il carrello?
Mmmm... ho capito... ma quello che mi domando è... se nel campo dove vado a volare c'è una seconda persona con la mia stessa frequenza? Cioè... posso cambiare ENTRAMBI i quarzi per ottenere una frequenza diversa.?
Capisco... vorrei solo sapere come conoscere bene tali dati... specie quello del voltaggio....proverò a chiedere sul sito dove l'ho visto in vendita...
beh, come vedi ho approfittato....:-) Se capiti da queste parti ti meriti non 1 ma 10 birre!
Reply to
Spedia
Beh, non è da Top Gun, ma nella vita c'è di peggio. Se vai quel sito che ti avev suggerito c'è il video di un tale che il carrello ce l'ho ha appiccicato.
Se po' fa'! Ricorda solo che nella trasmittente ci va il quarzo della trasmittente e viceversa.
Aggiudicato, anche perchè io abito nel profndo nord, ma in realtà... so' lupacchiotto (Ostia beach, per la precisione)
Ciao, Fabio
Reply to
Fabio
Mmm... quale sito? Mica l'ho visto!!!
Ahahahaha anche io abito ad Ostia :-)
Vabbe' ora più o meno sono deciso sia sull'aereo (anche se non ha il carrello sigh!) e sul radiocomando (a me va benissimo il throttle a sinistra...) L'unico dubbio rimangono le batterie... mi spiego meglio: siccome vorrei fare almeno una mezz'ora di volo (anche a tratti di 10 minuti per "sessione") non so se mi convenga comprare delle LiPo (ad esempio 2) da caricare a casa con un caricabatterie (spesa totale 2 pacchi LiPo 1050mAh 7,4V + Caricabatterie LiPo12v o 220v = 130 euro) oppure prendere delle normali NiMh... sicuramente la spesa sarebbe minore (ne ho viste anche da 1800mah 7,2v a 10 euro) ma mi preoccupa il peso (non vorrei renderlo troppo pesante... una volta imparato a volare vorrei montarci su una micro-telecamera wireless che posseggo peso tot. con batteria circa 60gr.)
cosa faresti nel mio caso e tenendo conto della mia "richiesta" (30 minuti di volo totali).
prometto che questa è l'ultima domanda che faccio!!!! :-)
Reply to
Spedia
Le frequenze sono standard, ed alcune appunto sono vicine di 10 KHz
"Spedia" ha scritto nel messaggio news:vgdwf.118309$ snipped-for-privacy@twister1.libero.it...
Reply to
Alessandro
pardon.
formatting link
vai su modification-Victor`s wheelmod
Wow! da che parte? i miei stanno all'altezza del Faber Beach. Forse a fine mese sono giu x lavoro, con modello al seguito.
Se il requisito durata è così importante non ci sono molte alternative alle Litio. C'è da dire che hanno prestazioni che con le nickel ce le sognamo. Puoi divertirti con Motocalc
formatting link
a simulare qualche combinazione motore-batteria-elica. Per un po' è aggratis.
NO PROBLEM AT ALL
Fabio
Reply to
Fabio
Ho visto, molto interessante! E sembra anche molto facile da fare!
Comunque, visto che dovrò comunnque andare in un campo di volo e seguire delle lezioni per imparare, sto valutando anche qualche altro modello (sempre elettrico), meno "aliante" ma più "aereo" (tipo un Piper o un Cessna.. o cose del genere) Il punto di forza di questo qui è che è tutto incluso (motore, servi, regolatore) e quindi per me è una manna, visto che non saprei che servi comprare, che motore, che regolatore etc. Domani andrò in un negozio qui a Roma (a Ciampino, che mi ha consigliato Alessandro) a vedere cosa c'è....
In realtà, come scritto sopra, sono comunque propenso a comprare questo e a spendere qualche soldino in più per il RX (ho visto anche il GRAUPNER MX12 che costa però 70 euro in più rispetto a quello che volevo prendere io) e per qualche pacco batterie aggiuntive
In realtà io abito ad Acilia... ma dico sempre Ostia così si capisce meglio per chi non è di queste parti! Magari quando sei giù possiamo incontrarci, così ti torturo con altre 1000 domande!!! :-)
L'ho scaricato e provato... non so il tipo di motore che monta di serie il modello e non so il peso senza motore e pacco batterie.. quindi non ho potuto fare un calcolo preciso... Comunque non penso sia un grosso problema... montandoci un motore più potente potrei comunque "aiutarlo" se fosse troppo pesante, no?
Grazie ancora per tutto il supporto che mi hai dato!
Reply to
Spedia
Stamattina ho comprato l'Easy Glider Electric + 2 Pacchi batterie NiMh 7 celle da 1050mAh + caricabatterie + Radiocomando Graupner Mx-12 6ch
Quelli del negozio sono stati molto gentili
Ora viene il difficile... montarlo.. :-) Ma una domanda... mi hanno dato la colla cianoacrilica+attivatore (o acceleratore?) ma devo INCOLLARE anche i servi oppure posso solo fissarli con un piccolo pezzo di nastro biadesivo?
Reply to
Spedia
Sono molto contento per te!!! Vedrai che se amministri il motore, l'autonomia non sarà del tutto da buttare. Aerotecnicamente parlando è merito dell'ala allungata che influenza positivamete l'efficienza (+ efficienza = minor trazione necessaria per sollevare lo stesso peso)
Così deve essere! Dove lo hai preso, da Gianni a Ciampino?
L'acceleratore, o attivatore, serve per migliorare l'azione del ciano sul materiale. Personalmente non l'ho usato e mi sono trovato ugualmente bene. I servi di solito prima di incollarli si preferisce avvolgerli con della guaina termorestringente, in modo che puoi eventualmente toglierli semplicemente tagliando col tagliabalsa quest'ultima e lasciando i servi immacolati. Anche l'idea del biadesivo non è male, l'importante è che sia bello forte, perchè se si stacca... resti senza comando! A presto, facci sentire la cronaca del collaudo! Fabio
Reply to
Fabio

Site Timeline

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.