Domande di un newbie...

salve ho recenetemente acquistato un kit per realizzare un semimodellino
(senza la parte elettronica che provvederò a fare).
Avrei però alcuni dubbi:
1) questi dannati motorini che se non vado errato vanno alimentati con una
miscela di metanolo , nitrometano e olio funzionano per autocombustione
(tipo i diesel per intenderci) o a scoppio tramite scintilla?
2) ho visto che in testa al motore ci va l'alloggiamento per la candela.
Il tipo che mi ha venduto il modellino dice che la candela serve solo per
l'accensione... in questo caso se è vero, a cosa serve lo strappo?
Grazie
Primiano
Reply to
IISBOSS
Loading thread data ...
"IISBOSS" ha scritto nel messaggio news: snipped-for-privacy@news.tiscalinet.it...
Se c'e' l'alloggiamento per la candela funzionano "a scintilla". I motori diesel esistono, ma sono molto più rari nel modellismo.
Doveva dirti:"Devi collegare la candela ad una batteria esterna solo durante l'accensione per renderla incandescente. Poi sono gli scoppi del motore che la mantengono accesa e puoi staccare la batteria".
Lo strappo è come il motorino di avviamento della macchina. Fa fare i primi giri al motore.
Ciao Pelo
Reply to
Pelo
ho capito grazie.... giusto un altro paio di curiosità... il venditore mi ha detto ceh vanno bene tutte le cadndele di quelle dimensioni, ma su jonathan.it ho visto che ce ne sono di diversi tipi (a1, a2, r1,r2... ecc). Che differenze ci sono?
Poi, sarebbe possibile trasformare questo motore in un motore a benzina (meglio a miscdela benzina/olio) soistituendo la candela con una tipo candele auto (a scintilla) e sincronizzandola con il PMS?
Grazie
Reply to
IISBOSS
Il giorno Fri, 21 Jan 2005 10:07:58 +0100, mentre valutavo come aumentare un pò i db della mia auto, IISBOSS ha detto:
Ma è una trollata o dici sul serio?
Reply to
Marco
lo chiedo perkè avevo letto dei post di persone che dicevano di averlo fatto... volevo avere una conferma/smentita. Grazie !
Reply to
IISBOSS
"IISBOSS" wrote in message
Uhm. I motori ad accensione elettronica esistono pero' li ho visti solo su cilindrate superiori a 3.5cc la OS fa qualcosa del genere e ci sono anche delle ditte che propongono prodotti del genere ma ripeto la cilindrata e' maggiore. Natale
Reply to
Natale Novello
No il problema on è l'ìaccensione elettronica, quella mi sembra relativamente semplkice da fare.. dato che il volano ha una corona deltata bsta attivare per tot secondi la candela epoi far girare un motorino di avviamento collegato al volano (come nelle auto nei modellini 1:1 LOL). Quello che chiedevo era se possibile trasformare un motore alimentato a metanolo+niotrometano in un motore alimentato a benzina.
Reply to
IISBOSS
Stai facendo confusione ;-) Quello di cui parli e' l'accensione elettrica ! L'accensione elettronica e' l'accensione delle candele con l'ausilio di un elettronica appunto. Certo che i nostri motori possono andare a miscela benzina olio fattosta' che esistono dei kit appositi ! Un po di link !
formatting link
vuoi sognare sbavando
formatting link

Reply to
Natale Novello
"Natale Novello" wrote in message Ancora dei links
formatting link

Reply to
Natale Novello
ehm un 900 cc come lo monto sulla mia 1:10 ??
Reply to
IISBOSS
"IISBOSS" wrote in message
Semplice ! Monti la tua 1:10 sul 900 cc :-) Come vedi la miniaturizzazzione e' possibile prendendo spunto dal primo link postato...ma le prestazioni non penso siano al livello sperato il problema sarebbe la scintilla in quanto se calcoli che un piccolo 3.5cc non taroccato gia' fa' + o - 15000 giri/min provocare 15000 scintille al minuto senza innescare un arco continuo mi sembra cosa ardua ! Se inneschi un arco continuo tutto va a farsi benedire ! Natale
Reply to
Natale Novello
Il Fri, 21 Jan 2005 10:03:13 +0000 (UTC), hai scritto:
Se poi consideri che i motori per le 1:10 passano "normalmente" i 40000 giri...Ciao.
L'incredibile non l'ho mai fatto. L'impossibile non sono in grado di farlo. I miracoli? Non esistono...
Reply to
Vidal Michele

PolyTech Forum website is not affiliated with any of the manufacturers or service providers discussed here. All logos and trade names are the property of their respective owners.